Giornata Mondiale del Rene, visite gratuite il 14 marzo

di Fabiana Commenta

Visite gratuite in tutta Italia con il controllo della pressione arteriosa, l’ecografia renale e l’esame delle urine

In occasione della Giornata Mondiale del Rene che ricorre domani, giovedì 14 marzo, torna anche la possibilità di poter usufruire di visite gratuite all’interno dei punti allestiti presso 50 piazze italiane dislocate in tutto il territorio nazionale.

L’iniziativa, promossa dai nefrologi italiani della Sin (Società italiana di nefrologia) e della Fir (Fondazione italiana del rene), intende riportare l’attenzione sulle malattie renali, ma anche sull’importanza della prevenzione.

Secondo i dati del Sin sono oltre sei milioni gli italiani che soffrono di malattie renali, ma nel corso di pochi anni è aumentato considerevolmente il rischio di ammalarsi, tanto che attualmente tanto che oggi circa il 40% degli over 70 soffre di malattia renale cronica: anche in questo quindi la prevenzione diventa indispensabile.

In occasione della Giornata Mondiale del Rene vengono previste delle visite gratuite. Si tratta di una visita che consiste in una breve anamnesi del paziente e con la compilazione di un questionario che indaga su eventuali disturbi renali, sull’ipertensione e sul diabete.

Dopo l’anamnesi si procede con i veri e propri controlli gratuiti. La visita prevede un controllo della pressione arteriosa, un esame del sangue con un controllo particolare del dosaggio di creatinina e un’ecografia renale. Le analisi del sangue sono molto importanti perché va controllato soprattutto il valore della proteinuria che può indicare la presenza di malattie renali.

SUCCO DI UVA EFFICACE CONTRO LE MALATTIE RENALI

In pratica nell’urina di una persona sana le proteine devono essere presenti in quantitativi limitati: in caso di danno al rene i valori delle proteine risultano sballati, ma possono essere identificati con un semplice esame delle urine. E con proteinuria maggiore o uguale a 30 mg/dl e pressione uguale o superiore  a 140/190 viene suggerita una successiva visita nefrologica per poter indagare meglio sulla salute del paziente. Per poter controllare le sedi aderenti all’iniziativa e prenotare la visita è sufficiente visitare l’apposito sito della Sin.

L’informazione passa anche nelle scuole visto che il oltre 30 istituti delle scuole medie superiori si svolgeranno visite gratuite e seminari informativi rivolti proprio ai ragazzi.

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>