Fare esercizio fisico rende il cervello resistente allo stress

di Alessandro Bombardieri Commenta

esercizio-fisico-mattina

È risaputo che fare esercizio fisico regolarmente faccia bene alla salute, però secondo quanto scoperto da una recente ricerca condotta dagli scienziati della Princeton University, e pubblicata sul Journal of Neuroscience, fare movimento favorisce la riorganizzazione interna del cervello così che sia più attivo, senza interferenze e resistente allo stress.


La ricerca, condotta su un gruppo di topi, aveva l’obiettivo di studiare gli effetti dell’esercizio regolare e dello stress sul cervello. In un primo momento i topi erano messi nelle condizioni di praticare attività fisica regolare, quindi erano poi sottoposti a stress mediante l’esposizione all’acqua fredda. Nel frattempo i ricercatori rilevavano l’attività cerebrale.

Secondo i risultati di questo studio, l’attività fisica promuove un’importante attività neuronale che spegne l’eccitazione nell’Ippocampo ventrale, una regione del cervello indicata per regolare l’ansia. Si è scoperto inoltre che i giovani neuroni prodotti come conseguenza dell’attività fisica, sono generalmente più eccitabili. L’esercizio fisico rafforza i meccanismi cerebrali che impediscono ai neuroni di bruciarsi.

ATTIVITÀ FISICA GIORNALIERA

I ricercatori sostengono che la comprensione di questi meccanismi cerebrali è di fondamentale importanza nel trattamento dei problemi mentali come per esempio i disturbi d’ansia negli esseri umani, ancor di più dal momento che l’impatto dell’attività fisica sull’ippocampo ventrale non è ancora stato studiato nei particolari. La ricerca ha mostrato anche che il cervello può adattarsi e coordinare i propri processi in base allo stile di vita di un organismo o all’ambiente.

Questa ricerca conferma ancora una volta che fare esercizio fisico in maniera regolare è sicuramente una buona abitudine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>