Dire le bugie provoca depressione e mal di testa

di Alessandro Bombardieri Commenta

Essere sinceri permette di avere una salute migliore.

Secondo un recente studio americano dire le bugie farebbe venire il mal di testa e provocherebbe depressione. Lo studio coordinato dalla dottoressa Anita Kelly dell’University of NotreDame dell’Indiana è stato presentato alla convention dell’American Psychological Association a Orlando in Florida.

Dalla ricerca è emerso che chi è solito raccontare bugie nella vita di tutti i giorni si ammala più spesso di chi invece è sincero, inoltre è stato rilevato che non c’è differenza fra sesso, età e condizione sociale.


Lo studio ha coinvolto 110 persone comprese in una fascia di età fra i 18 e i 71 anni, è stata usata la macchina della verità per controllare se i soggetti mentissero o meno. Il controllo sulle 110 persone è andato avanti per due mesi e mezzo, dividendo i volontari in due gruppi: il primo era tenuto a non raccontare mai bugie e dire sempre e solo la verità, non rispondendo piuttosto che mentire, mentre il secondo gruppo si è dovuto comportare normalmente, bugie incluse.

TIPI DI MAL DI TESTA

Al termine dello studio è emerso che chi ha raccontato bugie aveva accumulato molto più stress, con conseguenze quali depressione e mal di testa. Gli psicologi hanno quindi rilevato che le persone sincere vivono meglio di chi mente, ed hanno una migliore salute. Mentendo si infiamma anche la gola, sempre secondo quanto emerso da questa particolare ricerca americana. I bugiardi infine sono anche spesso accompagnati da tensione e malumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>