Dieta ricca di grassi accresce il rischio di preeclampsia

di Alessandro Bombardieri 1

gravidanza_31

Uno studio condotto su modello animale, i cui risultati sono stati pubblicati su Neural Regeneration Research, mostra che una dieta ricca di grassi potrebbe far sviluppare la preeclampsia nelle donne.


La preeclampsia (pre-eclampsia o Gestosi EPH) può colpire le donne in gravidanza a partire dalla 20esima settimana. Porta ad un pericoloso aumento della pressione arteriosa, alla comparsa di edemi e alla presenza di proteinuria, cioè elevati livelli di proteine nel sangue. Nei casi peggiori si registrano cefalee, dolori epigastrici, disturbi della vista, crisi epilettiche (preeclampsia convulsiva), e si può arrivare addirittura alla morte.

Lo studio ha preso in esame dei topi femmina in stato di gravidanza che sono stati alimentati con una dieta ricca di grassi per 20 giorni consecutivi. Al termine del periodo, i ricercatori avevano scoperto che gli animali in gravidanza avevano sperimentato sintomi simili a quelli della preeclampsia come la proteinuria e l’ipertensione. Eseguendo ulteriori analisi si è rilevata una sovraregolamentazione nella regione del cervello Ippocampo del recettore metabotropico 1 del glutammato “mRNA” e nell’espressione delle proteine.

GRAVIDANZA PRIMI SINTOMI

Gli esperti sostengono che i risultati di questo studio indicano che una elevata espressione del recettore metabotropico del glutammato 1 favorisce l’insorgenza della preeclampsia indotta da una dieta ad alto contenuto di grassi. I ricercatori ritengono che sia fondamentale per la prevenzione della preeclampsia il controllo del consumo di grassi in gravidanza, e che le donne incinta debbano essere seguite così da tenere sotto controllo una possibile proteinuria.

Il consiglio migliore è comunque sempre quello di farsi seguire dal proprio medico e da un nutrizionista durante il periodo della gravidanza.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>