Curare l’ipertensione dormendo bene

di Alessandro Bombardieri Commenta

Un recente studio sostiene che il sonno regolare possa abbassare la pressione.

Molte persone purtroppo soffrono di ipertensione, una malattia cronica in cui la pressione del sangue nelle arterie della circolazione sistemica risulta elevata, portando ad un aumento di lavoro per il cuore.

Secondo quanto emerso da un recente studio, per curare l’ipertensione sarebbe necessario dormire in modo regolare, quindi il sonno potrebbe giocare un ruolo importante nella lotta alla pressione alta.


Gli studiosi della Harvard Medical School di Boston hanno preso in esame 22 persone in stato di pre-ipertensione. Ognuno ha risposto a delle domande relative al proprio stile di vita, alle abitudini alimentari, ai vizi ed alle ore di sonno notturne. Quindi i medici hanno incrociato le risposte con i risultati.

RIMEDI PRESSIONE ALTA

Le persone monitorate dai ricercatori sono state dunque divise in due gruppi, uno dei quali ha iniziato ad andare a dormire un’ora prima la sera rispetto al solito, mentre l’altro gruppo è stato utilizzato come riferimento per confrontare i dati. Dopo circa 50 giorni di test, nei quali le persone del primo gruppo sono riuscite a dormire in media 35 minuti a notte in più del solito, è risultato che i valori della pressione sono calati allungando il periodo del sonno: i valori sono calati tra gli 8 e i 14 mmHg rispetto all’altro gruppo.

I ricercatori hanno dichiarato che questi primi risultati devono essere letti con cautela ma gli studi futuri dovrebbero osservare se un aumento della durata del sonno possa servire come strategia efficace nel trattamento dell’ipertensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>