Cura per il cancro grazie agli agrumi?

di Alessandro Bombardieri Commenta

agrumi

Secondo un recente studio dei ricercatori dell’Indiana University Health, guidati dal dottor Isaac Eliaz, i cui risultati sono stati pubblicati sull’American Journal of Pharmacology and Toxicology, la pectina modificata derivante dagli agrumi (MCP) potrebbe essere fondamentale per la cura del cancro.


Durante lo studio è stata presa in esame la capacità di modulare l’immunità, rimuovere i metalli pesanti e bloccare la proteina pro-infiammatoria galectina-3, oltre al rapporto sinergico che può avere l’MCP con i trattamenti a base di chemioterapia. Nello studio sono stati individuati molteplici meccanismi d’azione di MCP contro il cancro in generale, ma anche contro il cancro metastatico, la tossicità dei metalli pesanti e le malattie mortali croniche legate all’eccesso galectina-3, inoltre l’MCP ha indotto l’apoptosi delle cellule tumorali.

LISTA CELLULARI CANCRO

Da tempo si sa che le pectine vegetali sono utili per la salute dell’apparato digerente e le funzioni del sistema immunitario, ma c’è sempre stato il problema della biodisponibilità, infatti per via della complessità e della grandezza delle fibre solubili delle pectine in forma naturale, queste non riescono a essere assorbite dall’organismo, ma con l’MCP il problema è stato risolto: si riducono le dimensioni delle fibre così che l’organismo possa assorbire le molecole e beneficiare dei numerosi effetti terapeutici, visti anche in precedenti ricerche.

È stato scoperto che l’MCP è capace di controllare il melanoma metastatico, cioè il cancro della pelle, inoltre l’MCP è risultata attiva anche contro i tumori della prostata, della mammella e del colon, oltre che capace di sopprimere l’angiogenesi (la crescita di nuovi vasi sanguigni che alimentano il tumore) e bloccare l’angiogenesi è fondamentale per prevenire le metastasi del cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>