Contraccettivo maschile ad ultrasuoni

di Vito Verna Commenta

Scovato un metodo contraccettivo maschile efficace al 100%

Sin dall’invenzione, oltre 50 anni fa, della pillola anticoncezionale, il cui funzionamento, purtroppo, è ancora sconosciuto al 98% della popolazione femminile europea ed utilizzato, in media, solamente dal 21% delle donne del Vecchio Continente, medici, scienziati e ricercatori di tutto il mondo avrebbero cercato di elaborare, in ogni modo possibile, un contraccettivo maschile la cui efficacia fosse prossima al 100% ed i cui meccanismi, proprio come la pillola di cui sopra, fossero privi di qualsivoglia effetto collaterale.

CONTRACCETTIVO CHE DURA TRE ANNI

Ebbene, grazie agli esperti della North Carolina University, come recentemente dichiarato dalla rivista scientifica di settore Reproductive Biology and Endocrinology, il succitato obiettivo sarebbe stato raggiunto grazie all’impiego massiccio, ma al contempo totalmente innocuo, degli ultrasuoni.

NUOVE GENERAZIONI DI CONTRACCETTIVI FEMMINILI

Bombardando le gonadi maschili con un fascio di onde meccaniche sonore ad altissima frequenza (>3MHz) si riuscirebbe, infatti, ad inibire, completamente, la produzione di spermatozoi riducendo a valori pressoché prossimi allo zero la fertilità maschile.

IL SESSO VIRTUALE RIDUCE L’USO DEGLI ANTICONCEZIONALI

La soluzione individuata, sino ad oggi purtroppo sperimentata solamente su modelli murini, presenterebbe innumerevoli vantaggi, essendo quanto mai efficacie, ad effetto prolungato nel tempo, completamente esente da qualsivoglia rischio e, soprattutto, perfettamente reversibile.

Tempi e modi di somministrazione agli umani, però, non sarebbero ancora stati individuati e la ricerca, dopo essersi soffermata sulla sperimentazione animale, assurgerà al livello successivo grazie al contributo di quanti vorranno volontariamente sottoporsi ai futuri e maggiormente selettivi trial clinici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>