Consigli per affrontare il passaggio all’ora legale

di Fabiana Commenta

Fra sabato e domenica lancette dell’orologio spostate in avanti di un’ora: tutti i consigli per affrontare al meglio gli eventuali effetti negativi dei primi giorni

Torna l’ora legale e proprio nella notte di Pasqua, fra sabato 30 e domenica 31 marzo, sarà necessario spostare le lancette avanti di un’ora.

Con il cambio dell’ora però potrebbero ripresentarsi una serie di effetti negativi legati all’alterazione del nostro orologio biologico.

Irritabilità, stress, mal di testa, tensione muscolare e insonnia solo alcuni dei sintomi che potrebbero presentarsi nei primi giorni dopo il passaggio all’ora legale. Gli esperti però rassicurano: gli effetti negativi molto spesso sono trascurabili e poi sono di breve durata visto che nell’arco di pochi giorni, circa 3, è possibile abituarsi ai nuovi ritmi.

A causare particolari problemi è il fatto che con l’ora legale si dorme un’ora di meno, ma in realtà gli esperti assicurano che a minacciare la qualità dl sonno non è l’ora legale, ma è lo stress strettamente legato ai frenetici ritmi di vita moderni. È noto che a danneggiare il buon sonno sarebbero poi altri elementi, come l’uso smodato degli smartphone, dei tablet o del pc anche a letto per attardarsi magari sui social network o preoccupazioni di latro genere.

CONSIGLI PER DORMIRE BENE

E per abituarsi al nuovo orario è sufficiente prendere alcuni accorgimenti che possono aiutarci ad affrontare meglio i primi giorni. Nei giorni precedenti al passaggio all’ora legale è consigliabile cominciare ad andare a letto un po’ prima del solito, anche solo 20 minuti prima. Anche nei giorni successivi sarebbe consigliabile andare a letto prima in modo tale da non svegliarsi nervosi e stanchi la mattina successiva. 

 

Sarebbe opportuno cercare anche di anticipare un po’ i pasti per aiutare il metabolismo ad abituarsi più rapidamente ai nuovi ritmi. I vantaggi dell’ora legale poi sono innegabili: oltre al notevole risparmio energetico che si registrerà nei prossimi mesi sarà possibile sfruttare un’ora di luce in più con tutti i comprovati e importanti effetti benefici sul benessere e sull’umore degli individui. 

 


Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>