Centri eccellenza Cardiochirurgia

di Vito Verna 3

la media italiana di decessi, pari a 2 pazienti deceduti entro 30 giorni dall'intervento ogni 100 pazienti sottoposti a bypass, sia tra le migliori in tutta Europa

Centri eccellenza Cardiochirurgia

La Cardiochirurgia, come forse qualcuno saprà, è una branca della medicina, ed in particolare della chirurgia, che si interesserebbe del trattamento e della risoluzione, naturalmente chirurgica, delle patologie afferenti il muscolo cardiaco ed i vasi sanguigni ad esso collegati.

MISURARE LA PRESSIONE SU ENTRAMBE LE BRACCIA PER INDIVIDUARE MALATTIE CARDIACHE

Specialità quanto mai complessa e delicata, in alcuni casi fondamentale per la vita del paziente, il successo di un intervento di cardiochirurgia si può valutare non già all’uscita dalla sala operatoria bensì a 30 giorni dall’operazione.

RIDOTTO DEL 50% IN 10 ANNI IL NUMERO DI DECESSI PER INFARTO

Si evince dunque, immediatamente, come solamente i reparti di Cardiochirurgia capaci di garantire, a tutti i propri pazienti, la sopravvivenza a 30 giorni dall’intervento, possano considerarsi centri d’eccellenza.

I CIBI FRITTI NON CAUSANO DANNO AL CUORE

Nella stesura della propria classifica sui migliori e peggiori reparti di cardiochirurgia italiani, stilata proprio negli scorsi giorni, l’Age.Na.S., ovverosia l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, avrebbe comunque tenuto in considerazione sia la difficoltà dell’intervento preso in esame, ovverosia il bypass aortocoronarico, sia le generali condizioni di salute del paziente al momento del ricovero (bisognerebbe infatti sempre rammentare come il successo della cardiochirurgia dipenda da innumerevoli fattori, alcuni dei quali incalcolabili, e come la media italiana di decessi, pari a 2 pazienti deceduti entro 30 giorni dall’intervento ogni 100 pazienti sottoposti a bypass, sia tra le migliori in tutta Europa).

MIGLIORI REPARTI DI CARDIOCHIRURGIA

Ospedale Mazzini di Teramo

Azienda Ospedaliera Universitaria di Bologna

Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Trieste

Presidio Ospedaliero SS. Annunziata di Chieti

Casa di Cura Città di Lecce di Lecce

PEGGIORI REPARTI DI CARDIOCHIRURGIA

Casa di Cura Montevergine di Avellino

Ospedale San Carlo di Potenza

Azienda Ospedaliera S. Anna e S. Sebastiano di Caserta

Casa di Cura San Michele di Caserta

Ospedale Papardo di Messina

Commenti (3)

  1. Guardando la classifica dei migliori e peggiori reparti è palese la discriminazione tra sud e nord. Guarda caso i migliori reparti sono al nord e i peggiori al sud.

  2. @AGATA: vabbè, questo lo si sa da tempo: molti ospedali al nord costano meno e sono migliori che al sud. Si tratta di trovare gli amministratori meriodionali adatti a cambiare le cose..

  3. Ma che classifica è ? mancano ospedali importantissimi come il San Donato di Milano ed altri. perché descrivere solo alcuni reparti e non altri riconosciuti eccellenti?questo può condurre in errori di valutazione gli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>