Carenza folica sintomi e rimedi

di Alessandro Bombardieri Commenta

Anche se non se ne sente parlare molto spesso, la carenza folica è molto diffusa, in particolare in abbinamento ad un’alimentazione errata, infatti è molto importante mantenere nell’organismo una buona quantità di acido folico (conosciuto anche come vitamina B9 e folacina).


La carenza di folacina può portare a disturbi e danni nei tessuti come per esempio nel midollo osseo e nell’embrione-feto – è proprio per questo motivo che in gravidanza ed alle donne che vogliono rimanere incinta viene somministrato spesso un integratore a base di acido folico. La mancanza di sufficiente vitamina B9 inoltre aumenta il rischio di contrarre malattie cardiovascolari ma può anche portare a depressione, lesioni della pelle e delle mucose, portare turbe della crescita e dell’ossificazione, rendere più sensibili alle infezioni ed anche causare infertilità e ritardi mentali.

ALIMENTI RICCHI DI VITAMINA B9

Alcuni sintomi della carenza folica sono rallentamento della crescita, infiammazione della lingua, disturbi gastrointestinale, disturbi metabolici, lesioni agli angoli della bocca. Una persona adulta ogni giorno dovrebbe assumere 200-300 µg di folati, 400 in gravidanza e 350 nel periodo dell’allattamento. Per assumere vitamina B9 tramite il cibo si possono mangiare vegetali a foglia verde quali cavoli, spinaci, crescione, la frutta, i cereali integrali, i legumi, il fegato, il lievito di birra. I farmaci antibiotici e chemioterapici potrebbero ridurre la capacità di assorbimento della folacina.

Nei casi di carenza di assunzione di acido folico tramite il cibo è necessaria un’integrazione per evitare il presentarsi di una carenza folica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>