Bere troppo caffè aumenta il rischio di morte precoce

di Alessandro Bombardieri Commenta

caffè

Secondo quanto rilevato da uno studio portato avanti dai ricercatori dell’Università della Carolina del Sud, coordinati dal dottor Steven Blair, bere troppo caffè potrebbe essere molto pericoloso, andando addirittura ad aumentare il rischio di morte precoce.


Lo studio ha scoperto che nelle persone con un’età inferiore ai 55 anni che bevevano circa 28 tazze di caffè a settimana, cresceva del 56% il rischio di morte prematura per tutte le cause. Durante la ricerca sono stati analizzati i dati clinici relativi a oltre 40mila persone che avevano compilato questionari personali o da parte di medici. Tutti i soggetti che hanno partecipato allo studio avevano un’età compresa tra i 20 e gli 87 anni, l’analisi ha coperto gli anni tra il 1979 e il 1998, durante il periodo dello studio oltre 2.500 partecipanti sono morti.

PRESSIONE BASSA CAFFÈ

I risultati finali dello studio, pubblicati sulla rivista Mayo Clinic Proceedings, dimostravano che chi beveva grandi quantità di caffè era più a rischio comportamenti poco salutari come il vizio del fumo, e mostrava anche di avere sia polmoni che cuore meno sani. Le persone più giovani sono risultate quelle che avevano un maggiore impatto negativo sulla salute, anche quelle con consumi di caffè inferiori. Questo effetto comunque era significativo solo quando le quantità aumentavano fino a circa 28 tazze a settimana: in questo caso il rischio di morte precoce aumentava del 56%. A passarsela sembrerebbero essere le donne, infatti le donne sotto i 55 anni hanno registrato durante lo studio un rischio doppio di morte per tutte le cause, rispetto alle non bevitrici di caffè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>