5.000 passi al giorno per vivere meglio

di Vito Verna Commenta

Si può vivere meglio semplicemente camminando per 3.000 metri al giorno.

Le malattie croniche correlabili alla sedentarietà sarebbero tra le più pericolose, diffuse e mortali del mondo Occidentale.

Obesità, diabete, cardiopatie, osteoporosi, ipertensione, cancro ed ictus, solamente per citare alcune tra le più conosciute patologie collegate ad uno stile di vita nonché ad abitudini alimentari quanto mai inedeguate, sarebbero infatti in grado, stando all’analisi delle ultime stime certe sull’argomento oggi alla nostra attenzione, di uccidere oltre 600.000 persone all’anno in ogni luogo del globo.

PREVENIRE IL DIABETE GRAZIE ALL’ESERCIZIO FISICO

Proprio per questo e per altri motivi, dunque, l’Organizzazione Mondiale della Sanità avrebbe deciso di finanziare una ricerca, i cui risultati sarebbero stati in questi giorni divolgati su un piccolo opuscolo dal significativo titolo Una Passeggiata di Benessere, grazie alla quale individuare le ore di sport o di attività fisica non agonistica che ciascuno di noi dovrebbe quotidianamente svolgere così da vivere in maniera maggiormente salutare nonché maggiormente economica.

RIMEDI NATURALI CONTRO L’OSTEOPOROSI

Ebbene, stando a quanto dichiarato dai ricercatori OMS, basterebbe percorrere l’esigua distanza di 3.000 metri, equivalenti a circa 5.000 passi, per mantenersi in perfetta salute.

Si capisce, dunque, come lo sforzo necessario affinchè ciascuno di noi possa sentirsi meglio sin da subito, sia decisamente irrilevante e come il traguardo dei 5.000 passi al dì potrebbe venir tranquillamente raggiunto, anche in città, semplicemente scegliendo di svolgere alcune delle nostre commissioni non già muovendosi in macchina bensì a piedi.

15 MINUTI AL GIORNO PER VIVERE DI PIU’

Questo stratagemma, inoltre, potrebbe consentirci di risparmiare ben 400 euro ogni anno. Allo scopo di rendere maggiormente appetibili le passeggiate quotidiane, i ricercatori OMS, infatti, avrebbero altresì deciso di calcolare il costo relativo a benzina e manutenzione della propria autovettura, equivalente proprio a 400 euro annui, per compiere i succitati fatidici 3.000 metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>