Rimedi naturali per la pulizia della pelle del neonato

di Luca Bruno Commenta

Anche su questi ultimi tuttavia bisogna fare molta attenzione a cosa si utilizza, perchè alcuni prodotti naturali derivati da determinate..

aloe

La pelle dei neonati ha bisogno di cure ed attenzioni speciali perchè molto più delicata e sensibile di quella degli adulti. I prodotti per la pulizia e la cura della pelle del bambino rappresentano un settore molto importante nel mercato dei detergenti per il corpo, anche se i rimedi più opportuni restano comunque quelli naturali.
Anche su questi ultimi tuttavia bisogna fare molta attenzione a cosa si utilizza, perchè alcuni prodotti naturali derivati da determinate erbe e piante possono causare reazioni allergiche alla pelle.

Bisognerebbe evitare di sottoporre il bambino ad un bagno con saponi schiumosi, che, soprattutto per i neonati, potrebbero anche rivelarsi pericolose.

I bagnoschiuma infatti potrebbero contenere agenti chimici dannosi per la pelle delicata del bambino.
Tra le migliori soluzioni naturali si ritiene ci siano camomilla ed aloe vera, efficaci come detergenti e con proprietà lenitive per la pelle.

Da ricordare anche la calendula, un’erba curativa dal notevole effetto detergente, particolarmente adatta per pelli secche e come trattamento per ustioni e bruciature.

La si può utilizzare inoltre, miscelata, per preparare balsami ed emollienti per la dermatite da pannolino. Il preparato più semplice da realizzare consiste nel lasciar macerare i petali di calendula, reperibili in erboristeria, in olio di oliva per 15 giorni, passati i quali si filtra il tutto e si conserva in vasi di vetro sterilizzati da utilizzare all’occorrenza.

Uno dei rimedi naturali più efficaci per la pelle del bambino, detergente e curativo è il gel appena spremuto da una foglia di aloe vera, ed il modo migliore per averlo sempre a disposizione è sicuramente quello di tenere una pianta viva in casa.

Anche l’avena secca, aggiunta al bagno del bambino è un ottimo rimedio naturale, superiore a quello di molti prodotti commerciali. La si usa mettendo l’avena tritata finemente in un sacchetto di stoffa chiuso lasciato a macerare per qualche tempo nell’acqua del bagno del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>