Mal d’aereo cause e rimedi

di Elena Botta Commenta

Ormai spostarsi in aereo è diventata la quotidianità per molte persone, in particolar modo durante le vacanze estive, grazie anche alle innumerevoli offerte delle diverse compagnie aeree low cost che propongono pacchetti vacanza a prezzi molto vantaggiosi e questo però può creare diversi disturbi come ad esempio il jet lag o il mal d'aereo.

Tra i disturbi estivi principali che colpiscono gran parte della popolazione che si reca in vacanza, come le punture di medusa, o allergie estive causate dagli insetti o dall’ingestione del pesce crudo, o le scottature solari, o la diarrea del viaggiatore, o il mal d’auto bisogna annoverare anche il mal d’aereo o mal d’aria.


Ormai spostarsi in aereo è diventata la quotidianità per molte persone, in particolar modo durante le vacanze estive, grazie anche alle innumerevoli offerte delle diverse compagnie aeree low cost che propongono pacchetti vacanza a prezzi molto vantaggiosi e questo però può creare diversi disturbi come ad esempio il jet lag o il mal d’aereo.

Il mal d’aereo colpisce principalmente le donne sopra la sessantina e può iniziare ancor prima di salire sull’aereo, in quanto può essere dovuto allo stress dell’imbarco o alla paura di volare, ma anche può essere collegato a motivi fisici veri e propri, come il rumore forte dei motori, i vuoti d’aria, un pranzo troppo pesante o la vicinanza obbligata con gli altri passeggeri.

Il mal d’aereo è dovuto principalmente all’ipossia ipobarica, ovvero una veloce riduzione del livello di ossigeno disponibile per l’organismo, dovuta alla rapida salita ad altitudini elevate e alla conseguente diminuzione della pressione dell’aria diffusa in cabina (i livelli di ossigeno si abbassano del 4%, che non sono dannosi per la salute, ma possono dare dei fastidi nelle persone stressate).

I sintomi del mal d’aereo si manifestano principalmente con difficoltà a livello respiratorio, dolori muscolari come crampi, mal di stomaco, nausea, vomito, malessere generale, dolore alle orecchie dovuto alla differenza di pressione o mal di testa.

Per combattere questi malesseri è necessario rilassarsi e bere molta acqua in modo da idratare bene il corpo ed evitare mal di stomaco e mal di testa, poi, se il dolore alle orecchie si manifesta in maniera molto forte basta mettere i tappi al decollo e tenerli fino a quando si è raggiunta la quota di volo, per poi rimetterli quando si inizia a perdere quota in previsione dell’atterraggio.

Ma soprattutto è fondamentale cercare di rilassarsi, magari bevendo prima di salire sull’aereo una tisana calmante come una camomilla o un infuso di malva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>