Come migliorare le difese immunitarie

di Vito Verna Commenta

Il nostro sistema immunitario rappresenterebbe la nostra unica nonché migliore linea difensiva senza la quale né i più potenti antibiotici né i più efficaci vaccini potrebbero avere effetto alcuno.

Come migliorare le difese immunitarie

Il nostro sistema immunitario, come ormai noto nonché ampiamente ed accuratamente dimostrato, rappresenterebbe la nostra unica nonché migliore linea difensiva senza la quale, purtroppo, né i più potenti antibiotici né i più efficaci vaccini potrebbero avere effetto alcuno.

CONOSCERE E CURARE I DISTURBI D’ANSIA

Rinforzare questa fondamentale nonché estremamente necessaria struttura difensiva, dunque, potrebbe rivelarsi essere oltre modo decisivo nonché decisamente utile.

CURARE LA DEPRESSIONE GRAZIE AGLI IMPULSI ELETTRICI

Vediamo dunque insieme, senz’alcun ulteriore indugio, come migliorare le nostre difese immunitarie grazie ai validi consigli degli esperti.

LO STRESS SUL LAVORO

COME MIGLIORARE LE DIFESE IMMUNITARIE DELL’ORGANISMO

1 – Dieta equilibrata

La miglior strategia possibile per il miglioramento delle difese immunitarie consisterebbe, come si potrebbe legittimamente attendere, nella più corretta delle alimentazioni.

Proprio per questo motivo sarebbe oltre modo utile consumare, frequentemente, frutta e verdura fresca, possibilmente di stagione, nonché i più svariati probiotici

2 – Ridurre lo stress

Altra strategia utili consisterebbe nella riduzione dello stress. Questo fattore di rischio, infatti, andrebbe sempre costantemente tenuto sotto controllo (anche semplicemente chiudere gli occhi per pochi secondi, stando a quanto appurato dagli esperti dell’Università di Pittsburgh, potrebbe essere veramente molto utile) poiché sarebbe in grado di danneggiare, anche molto gravemente, il DNA con conseguenze difficilmente immaginabili.

3 – Dormire bene e a lungo

Ogni notte, in base ai più recenti studi condotti sull’argomento, bisognerebbe dormire almeno 8 ore e 20 minuti in un luogo possibilmente buio nonché silenzioso.

Solamente in questo modo, assicurano gli esperti, l’organismo avrebbe il tempo ed il modo di ricaricarsi completamente, riparando gli eventuali danni occorsi al sistema immunitario, e dimezzando le probabilità di contrarre una qualsiasi malattia

4 – Esporsi al sole

La carenza di vitamina D, che nella popolazione adulta potrebbe venir imputata ad una scarsa esposizione giornaliera ai raggi del sole, indebolirebbe il sistema immunitario che, nei casi più gravi, reagirebbe contro se stesso causando patologie autoimmunitarie delle più gravi e severe quali l’artrite reumatoide piuttosto che il diabete mellito di tipo 1.

Per questo motivo, dunque, bisognerebbe esporsi completamente al sole, pur con le dovute precauzioni, per non meno di 3 giorni a settimana.

5 – Moderata attività fisica

Una moderata attività fisica, nei soggetti che non praticherebbero sport a livello agonistico, potrebbe rivelarsi estremamente utili al miglioramento del sistema immunitario nonché al generale stato di salute dell’organismo.

Naturalmente, giacché neppure in questo campo bisognerebbe strafare pena l’ottenimento dell’effetto contrario, bisognerebbe adeguare l’attività fisica prescelta alle proprie forze ed alle proprie capacità ricordandosi di svolgere un qualsiasi sport ogni giorno ma per non più di 2 ore per sessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>