Schiaffi e sculacciate: i genitori le usano ancora

di Luca Bruno Commenta

Sculacciate e punizioni corporali sono ancora molto diffuse nel mondo.

sculacciata

Sculacciate ed altre forme di punizioni corporali sui bambini sono ancora comuni in tutto il mondo, secondo un recente studio.
Sebbene in 24 paesi del mondo oggi sia proibito infliggere punizioni corporali sui bambini, e che in diversi paesi si sia registrato un calo nell’uso di sculacciare i bambini, il fenomeno non è scomparso.
I ricercatori hanno notato per esempio che negli Stati Uniti la pratica di sculacciare i bambini è in forte calo dalla metà degli anni ’70, ma che resta tuttavia un 80% di bambini in età prescolare che subisce punizioni corporali.

I risultati sono molto forti, secondo i ricercatori dell’Università della North Carolina dove è stato condotto uno studio in merito. Il trattamento duro nei confronti dei bambini si verifica in tutte le comunità, sostengono, basandosi su un sondaggio eseguito in diversi paesi come l’Egitto, il Brasile, il Cile, l’India, le Filippine e gli Stati Uniti.

Lo studio, che appare sulla rivista Pediatrics, ha rivelato in particolare che le punizioni corporali vengono utilizzate più sovente dalle madri meno istruite, che spesso nello stesso paese i tassi delle punizioni corporali variano notevolmente da comunità a comunità, e che le punizioni dure dei genitori nei confronti dei bambini sono comuni ovunque ma con particolare frequenza nei paesi sottosviluppati o in via di sviluppo.

Un secondo studio, realizzato dalla UNC School of Medicine ed apparso sulla rivista Child Abuse Review, ha osservato che negli Stati Uniti sono calate del 18% le sculacciate ai bambini da parte dei genitori, prendendo in esame l’intervallo tra il 1972 al 2002.

Tuttavia i bambini in età prescolare sottoposti a punizioni corporali nel paese sono nell’ordine del 79%, mentre la metà dei bambini tra gli 8 e 9 anni nel 2002 era stata percossa con oggetti.

Lo stato americano dunque sembra andare contro tendenza rispetto agli altri paesi sviluppati, dove invece i tassi di punizioni corporali sui bambini stanno decrescendo più visibilmente.

In Italia di recente Save the Children aveva valutato nel 25% i genitori italiani che utilizzano lo schiaffo e la sculacciata come strumento di punizione corporale nei confronti dei bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>