Problemi mentali da bambini compromettono la qualità della vita da adulti

di Luca Bruno Commenta

Problemi psicologici in gioventù aumentano le probabilità di una peggior qualità della vita una volta adulti.

depressa

Coloro che da bambini o da adolescenti soffrono di disturbi psicologici come la depressione o abusano di sostanze sono destinati in buona percentuale ad avere da adulti una vita più difficile e ricca di problemi.
Chi da giovane soffre di problemi di salute mentale risulta inoltre avere meno probabilità di sposarsi e di riuscire a massimizzare le proprie opportunità nello studio come nel lavoro, ed hanno un’aspettativa di vita ridotta di almeno il 20%.
E’ questo quanto da uno studio realizzato dalla Rand Corp., un’organizzazione no-profit, recentemente apparso sulla rivista Social Science & Medicine.

La ricerca, la prima nel suo genere, dimostra secondo i ricercatori come i problemi psicologici e le malattie mentali subite in gioventù possono avere profonde conseguenze nella vita da adulto, ed hanno un impatto di vasta portata sugli individui nel futuro.

Le osservazioni del gruppo di ricerca sono state raccolte da dati generali e da un vasto studio, conclusosi nel 2007, che per quattro decenni ha monitorato 5000 famiglie americane.

Lo studio ha incluso l’intero nucleo famigliare, il che ha permesso uno sguardo comparativo su fratelli e sorelle, con o senza problemi psicologici durante l’infanzia.

Lo studio ha evidenziato come il 6 per cento dei partecipanti ha dovuto affrontare problemi psicologici da bambini. Il 4% ha dichiarato di essere stato vittima di depressione, ed il 2% di aver abusato di alcool o droghe. Un altro 2% ha rivelato aver avuto problemi psicologici.

Coloro che da giovani hanno avuto problemi psicologici sono risultati avere, una volta adulti, guadagni inferiori di almeno 10.000 dollari all’anno, l’11% di probabilità in meno di sposarsi ed un anno e mezzo in media di ritardo riguardo alle performance scolastiche.

Secondo gli autori in parte tali dati potrebbero essere spiegati osservando come almeno un terzo dei bambini affetti da problemi psicologici continuano ad averli anche da adulti.

Ma anche coloro che riescono a superarli risultano avere una probabilità 10-20 volte più alta di avere una peggiore qualità della vita una volta adulti.

I risultati, concludono i ricercatori, dimostrano che una strategia volta ad individuare e curare i problemi di salute mentale già nel periodo infantile avrebbe un potenziale enorme nel garantire la qualità della vita una volta adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>