Misurato lo spazio vitale

di Fabiana Commenta

Varia fra i 30 e i 40 centimetri e aumenta nelle persone ansiose

cervelloLo spazio vitale esiste davvero e misura in media circa 30-40 centimetri. A identificarlo concretamente è stato uno studio pubblicato su The Journal of Neuroscience e condotto da due ricercatori italiani Chiara Sambo e Giandomenico Iannetti del College University di Londra che sottolineano come lo spazio vitale in effetti vari da individuo a individuo.  

 

Lo spazio vitale coincide con lo spazio davanti al viso che, inconsciamente, non vogliamo sia invaso da nessuno: consideriamolo pure come uno spazio di difesa e che tende ad essere diverso da individuo ad individuo.

Per misurare lo spazio vitale, i due ricercatori hanno lavorato sulla risposta involontaria di difesa, analizzando cioè la chiusura degli occhi che viene indotta di riflesso dalla stimolazione della mano del volontario.

I dati dello studio hanno messo in evidenza che lo spazio vitale risulta essere più ampio nelle persone ansiose: lo spazio vitale infatti rappresenta la prima misura oggettiva dell’area intorno il viso, la prima zona che ciascuno di noi considera a rischio e le persone ansiose tendono a vedersi minacciate anche da elementi che si trovano a distanza maggiore rispetto a quella che viene considerata pericolosa per i soggetti non ansiosi.

 

Gli studiosi hanno misurato l’intensità del riflesso a seconda di diverse distanza tra il viso e il movimento della mano identificando un momento in cui la risposta allo stimolo tende ad aumentare improvvisamente: questo è esattamente lo spazio vitale di ciascuno. Sebbene la misura media sia di 30 centimetri, i ricercatori hanno dimostrato che può anche notevolmente variare a livello individuale ed essere compreso fra i 4 e i 40 cm. 

 

Rispettare lo spazio vitale, adeguandosi alle esigenze altrui, rappresenta il modo migliore di porsi nei confronti degli altri, ma i risultati dello studio appaiono utili soprattutto perché potrebbero rappresentare il punto di partenza per testare le capacità di riflesso e la velocità di reazione degli individui. 

 

Foto Thinkstock

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>