Gli anziani ansiosi sono più a rischio di cadute

di Luca Bruno Commenta

Aver paura di cadere per gli anziani è una condizione che porta ad un rischio effettivo più alto di cadute, a stati ansiosi, isolamento sociale e minor qualità della salute fisica.

Cadere per le persone anziane può essere un grave rischio, ed un recente studio ha evidenziato come le persone che hanno maggior paura di cadere hanno un aumento effettivo del rischio che ciò accada.
Lo affermano ricercatori australiani e belgi che di recente hanno pubblicato i dati di una loro ricerca sulla rivista British Medical Journal.
Secondo questi esperti, che hanno esaminato un campione di 500 anziani australiani, l’ansia e la paura di cadere sono fattori da prendere in considerazione perchè sembrano aumentare di fatto il rischio di cadute.

La paura di cadere è un fatto comune negli anziani, una condizione che da un lato è associata ad uno scarso equilibrio effettivo, dall’altra a condizioni più legate a fattori psicologici, come ansia, paura e depressione.

I volontari coinvolti nella ricerca, di età compresa tra 70 e 90 anni, sono stati sottoposti ad una serie di attività ed esercizi fisici nel mentre che venivano valutati i livelli di ansia e depressione ed un’altra serie di controlli medici e psicologici.

Durante lo studio, che è durato un anno, si sono registrate tra i volontari 214 casi di caduta, corrispondenti al 43% dei partecipanti.

I ricercatori hanno poi svolto su questi dati un’ulteriore analisi, dividendo il campione di volontari partecipanti in quattro differenti gruppi, a seconda di quanto il rischio di cadere fosse reale o percepito.

I volontari del gruppo dei più ansiosi, pur avendo in generale un basso rischio di cadute sembravano percepire questo come molto più elevato.

Un fenomeno che i ricercatori hanno legato alla maggior presenza di sintomi depressivi, a tratti di personalità nevrotica e ad una salute fisica più povera.

Quasi il 40% degli appartenenti a questo gruppo, nel corso dello studio, ha in effetti sperimentato una caduta.

Al contrario, i volontari del gruppo meno ansioso anche se ad alto rischio di cadute sono risultati in realtà molto meno a rischio di cadute: solo uno su tre ha sperimentato effettivamente una caduta nel corso della ricerca.

Secondo i ricercatori della University of New South Wales dunque una minor ansia e paura di cadere di fatto rappresenta un fattore protettivo contro le cadute reali, ed inoltre sembra essere legato ad un’attitudine più positiva nei confronti della vita, delle attività fisiche ed in generale nella partecipazione alla vita sociale.

Un’eccessiva paura di cadere, commentano, può portare all’inutile rinuncia a partecipare ad attività fisiche ed a relazioni sociali, con la conseguenza che si peggiora la qualità della vita, ci si isola socialmente e si è preda più facilmente di ansie, stress psicologico e depressione.

Tra le strategie volte a ridurre la paura di cadere potrebbe essere perciò efficace la terapia cognitivo-comportamentale, per aiutare coloro che sono più ansiosi.

Fonte BBCNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>