Essere madri allontana il rischio di suicidio

di Luca Bruno Commenta

La maternità è uno dei più grossi ostacoli per il suicidio e più è alto il numero dei bambini cui la madre accudisce, meno alto è il rischio che essa possa commettere un suicidio.

mamma

Una recente ricerca condotta a Taiwan, su circa un milione di donne ha rivelato come la maternità è uno dei più grossi ostacoli per il suicidio, e che più è alto il numero dei bambini cui la madre accudisce, meno alto è il rischio che essa possa commettere un suicidio.
Un fenomeno che empiricamente si conosceva già, ma che il recente studio contribuisce a rendere ancora più evidente.

E’ chiaro che una madre, emotivamente coinvolta nella crescita di un bambino sia meno portata al suicidio, e tale fenomeno, grazie al recente studio condotto in Asia, è equivalente anche in altre parti del mondo e non solo in occidente.

Qui la maggior parte degli studi sul rapporto maternità e suicidio, condotti principalmente in paesi come Norvegia, Danimarca e Finlandia, avevano riportato un minor rischio di suicidio nelle madri rispetto alle donne senza figli.

I ricercatori hanno seguito per 20 anni, dal 1987 al 2007, un campione molto vasto di donne di Taiwan, 1 milione e 300 mila, tutte con almeno un parto alle spalle.

Rispetto alle donne con un figlio solo, quelle con almeno due figli avevano una riduzione del 39% di probabilità di commettere un suicidio, ed in quelle con tre o più figli la probabilità scendeva al di sotto del 60%.

L’autore dello studio, il dott. Chun-Yuh Yang della Kaohsiung Medical University di Taiwan, ribadisce che il suo studio non ha potuto prendere in considerazione le donne senza figli per mancanza di dati, così come la ricerca non può stabilire la presenza di un’associazione di causa-effetto che possa collegare la maternità alla riduzione del rischio di suicidio.

L’attaccamento emotivo e la relazione con gli altri, conclude il ricercatore, sono elementi di prevenzione rispetto alla tendenza al suicidio, e ciò è stato ampiamente dimostrato anche da altri studi che evidenziano come i più alti tassi di suicidio avvengono tra coloro che sono divorziati, vedovi, single o che non si sono mai sposati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>