Ansia e depressione associate al rischio di obesità

di Luca Bruno Commenta

Disturbi mentali relativamente comuni come ansia e depressione, possono contribuire ad aumentare i fattori di rischio per l'obesità. E' quanto afferma un recente studio di ricercatori britannici dell'University College di Londra.

depressione3

Disturbi mentali relativamente comuni come ansia e depressione, possono contribuire ad aumentare i fattori di rischio per l’obesità. E’ quanto afferma un recente studio di ricercatori britannici dell’University College di Londra che ha condotto una ricerca recentemente pubblicata su BMJ.
I ricercatori hanno analizzato una grande mole di dati provenienti da quattro studi medici realizzati sui 4363 dipendenti pubblici inglesi i età compresa tra 35 e 55 anni, seguiti per un periodo di tempo di 19 anni, dal 1985 al 2004.

Lo screening dei partecipanti comprendeva tra gli altri dati raccolti, la valutazione dello stato di salute mentale, e rilevamenti periodici di peso ed altezza.

Le persone che presentavano disturbi mentali comuni nelle prime rilevazioni, presentavano percentuali di rischio maggiori, una volta arrivati alla valutazione finale, di risultare sovrappeso o obesi.

E coloro che avevano più di un problema di salute mentale risultavano essere maggiormente a rischio.

La ricerca inoltra ha rilevato che, contrariamente a quanto affermato da precedenti studi al riguardo, ci sono poche prove che l’obesità possa provocare disturbi mentali in persone precedentemente prive di questi.

L’importanza della ricerca potrebbe essere quella di aiutare ad elaborare terapie di prevenzione e trattamenti orientati ad evitare i rischi di diventare sovrappeso in presenza di disturbi mentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>