Trovata nuova formula di indice di massa corporea

di Fabiana Commenta

I ricercatori di Oxford hanno trovato un nuovo algoritmo che corregge le approssimazioni per calcolare l’indice di massa corporea

Come calcolare il peso forma in base all’altezza? È possibile farlo attraverso il calcolo del BMI, l’indice di massa corporea, una formula che indica lo stato di peso forma in base al tipo di costituzione. Il calcolo, (peso/altezza al quadrato) è un’operazione matematica che risale al1830 ideata nel 1830 dallo scienziato belga Adolphe Quetelet. Adesso però i ricercatori della Oxford University hanno appurato che nella formula classica esiste un certo grado di approssimazione cui hanno voluto rimediare: il calcolo classico non tiene conto delle persone basse e di quelle molto alte commettendo qualche errore nella valutazione generale.

Con il vecchio calcolo infatti lo scarto interessava soprattutto due estremi, le persone più basse che credevano di essere più magre rispetto alla realtà e le persone più alte che sembravano invece essere più grassi rispetto alla vera situazione.

Il nuovo algoritmo dei ricercatori inglese invece promette di essere molto più preciso visto che identifica la quantità di grasso effettiva del proprio corpo andando a bilanciare con maggiore attenzione il peso con l’altezza.

CALCOLARE INDICE DI MASSA CORPOREA

Oltre ad essere un po’ più preciso il nuovo algoritmo sembra essere anche un po’ più complesso: si esegue effettuando 1,3 moltiplicato per il peso e il risultato deve essere diviso per l’altezza elevato a 2,5.

LEGGERO SOVRAPPESO ALLUNGA LA VITA

Con il nuovo calcolo, più preciso invece, chi misura meno di 1 metro e 52 guadagna 1 punto di BMI risultando più grasso mentre chi si avvicina per altezza ai due metri perde 1 punto risultando più magro.
Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>