Influenza suina presente in 160 paesi

di Luca Bruno Commenta

Il virus dell'influenza suina ha raggiunto 160 paesi e potrebbe infettare due miliardi di persone entro i prossimi due anni. Questi i dati forniti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

influenza1

Il virus dell’influenza suina ha raggiunto 160 paesi e potrebbe infettare due miliardi di persone entro i prossimi due anni. Questi i dati forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e riportati nelle dichiarazioni di un alto funzionario dell’agenzia internazionale, il Dott. Keiji Fukuda.
Secondo il medico il virus finora ha dimostrato solo le sue potenzialità di sviluppo ed è in una fase iniziale, e che nei prossimi mesi ed anni esso continuerà la sua incessante diffusione.

Già il numero dei casi, secondo l’OMS è sottostimato, rappresentando solo i dati provenienti dai laboratori, e questi, generalmente, si rivelano essere sempre un sottoinsieme del numero totale di casi.

E, anche se i casi sono già nell’ordine delle centinaia di migliaia è ancora presto per vedere la curva discendente della pandemia, che, ci si aspetta, toccherà i due miliardi di casi, quasi un quarto cioè della popolazione mondiale.

Queste cifre si basano su un attento studio statistico approssimato sulla base del comportamento delle pandemie occorse nel passato, anche se l’OMS dichiara che è ancora troppo presto per avere un quadro definitivo ragionevole di quelli che saranno gli sviluppi.

I lavori sui vaccini procedono e si intensificano, ma per il momento siamo ancora in una fase sperimentale, e quindi questi non sono ancora pronti per il loro uso sulle persone.

Sembra che ci siano già comunque delle indicazioni sulle persone che statisticamente sono più colpite, i giovani nella fascia dai 12 ai 17 anni, e le donne in gravidanza sono una delle categorie più a rischio.

Per ora i rapporti rilevano che tra le persone che hanno richiesto il ricovero ospedaliero ci sono soprattutto anziani.

Fonte: BBC News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>