Dengue fever, bisogna aver paura?

di Elena Botta Commenta

La dengue fever è un' infezione portata dalle zanzare e causa una grave malattia simil -influenzale che può sfociare in una forma letale chiamata febbre dengue emorragica

zanzara

La dengue fever è un’ infezione portata dalle zanzare e causa una grave malattia simil -influenzale che può sfociare in una forma letale chiamata febbre dengue emorragica.
Questa malattia si presenta soprattutto nei climi tropicali e sub tropicali di tutto il mondo, soprattutto nelle aree urbane ed è spesso causa di morte tra i bambini in alcuni paesi asiatici.
I focolai di dengue si stanno espandendo ormai d’appertutto e l’Organizzazione Mondiale della Sanità la ritiene pericolosa al pari della malaria, tanto che ben due quinti della popolazione mondiale è in pericolo.



La malattia è stata riconosciuta per la prima volta sul finire della seconda guerra mondiale nelle Filippine ed in Thailandia fino poi ad espandersi in tutto il resto dell’Asia centrale.
Attualmente si sta studiando una possibile strategia di lotta contro la febbre dengue, ma ancora non esiste un vaccino vero e proprio che curi ma che soprattutto, aiuti a prevenire questa malattia mortale.
Secondo l’Organinnzazione Mondiale della Sanità, ora la malattia si sta espandendo anche negli Stati Uniti, perchè la zanzara Aedes albopictus è arrivata con il commercio degli pneumatici con il sud dell’Asia.
Oltrettutto nel sud est asiatico è stato scoperto un nuovo ceppo di malaria che fino adesso si pensava che potesse colpire soltanto le scimmie e questo incrementa il tasso di mortalità in quei paesi e la possibilità di espanderlo anche in Occidente tramite i flussi turistici.
E’ quindi una priorià che si riesca a trovare un vaccino adeguato perchè se si sono riscontrati focolai negli Stati Uniti, è molto facile che venga contaminato tutto il mondo, visto l’alto traffico aeroportuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>