Intervento chirurgico per la sinusite migliora la qualità della vita

di Luca Bruno 3

Una nuova ricerca ha dimostrato che i tre quarti dei pazienti sottoposti a chirurgia per la sinusite ha riscontrato un miglioramento significativo nella qualità della vita.

nose

Una nuova ricerca ha dimostrato che i tre quarti dei pazienti sottoposti a chirurgia per la sinusite ha riscontrato un miglioramento significativo nella qualità della vita, un risultato evidente anche per il restante 25% sebbene non in maniera così significativa.

La rinosinusite cronica è un disturbo diffuso, che generalmente si manifesta con sintomi come un forte mal di testa, e dolori diffusi alle tempie ed intorno al globo oculare, naso chiuso e sternuti. Secondo alcuni autori, il disagio provocato da questo male può influire talvolta in maniera significativa sulla qualità della vita, addirittura più di alcuni disturbi più gravi come l’insufficienza cardiaca, i dolori alla schiena o le malattie polmonari ostruttive croniche.

La chirurgia endoscopica sinusale è una tecnica praticata sin dagli anni ’80, ed è un tipo di chirurgia mini-invasiva, che si esegue inserendo una sorta di telescopio all’interno della narice, fino a raggiungere ed eliminare i tessuti accumulatisi nella regione frontale, intorno agli occhi e nelle tempie.

I ricercatori dell’Oregon Sinus Center e della Oregon Health & Science University di Portland hanno studiato 302 pazienti con rinosinusite cronica provenienti da tre centri specializzati, e li hanno seguiti, dopo l’intervento chirurgico, per un periodo di anno e mezzo.

Circa il 76 per cento dei pazienti ha avuto un miglioramento della qualità della vita “clinicamente significativo” , secondo i parametri forniti da scale validate utilizzate dai ricercatori.

I pazienti con il disturbo più grave e coloro che si sottopongono all’intervento chirurgico per la prima volta sono risultati essere quelli sui cui si riscontrano i miglioramenti qualitativamente più elevati, rispetto a coloro che devono affrontare l’intervento per una seconda o una terza volta.

I ricercatori concludono che non tutti coloro che sono affetti da rinosinusite cronica devono prendere in considerazione l’intervento chirurgico. Esistono terapie mediche efficaci, e solo se queste non riescono, per esempio per motivi legati a problemi anatomici, allora la chirurgia può essere di grande utilità, ed offrire la speranza di sentirsi meglio.

Commenti (3)

  1. My brother recommended I might like this website.

    He used to be totally right. This publish actually made
    my day. You cann’t imagine just how so much time I had spent for this information!

    Thanks!

  2. Asking questions are actually nice thing if you are not understanding anything completely, except this post offers pleasant understanding
    yet.

  3. Excellent post. I was checking constantly this blog and
    I’m impressed! Extremely useful information specially the last part 🙂 I care for such
    information much. I was looking for this particular information for a very long time.
    Thank you and good luck.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>