Aumentano le percentuali di pubertà precoce

di Luca Bruno Commenta

Quali le cause dell'aumento dei tassi di pubertà precoce osservati nelle ragazze statunitensi?

ragazza

Allarme negli Stati Uniti per nuovi dati che dimostrano come l’inizio della pubertà stia scendendo tra le ragazze americane, con i primi segnali dello sviluppo del seno già evidenti all’età di 7-8 anni.
La ricerca, pubblicata su Pediatrics, ha coinvolto un campione di 1200 ragazze di età compresa tra 6 ed 8 anni residenti in diverse metropoli americane, monitorate in due diversi momenti, nel 2004 e nel 2006. Lo studio ha evidenziato come all’età di 7 anni il 10,4% delle ragazze bianche, il 23,4% delle ragazze nere e quasi il 15% delle ragazze ispaniche aveva cominciato a sviluppare il seno.

Ad otto anni di età, le percentuali erano salite al 18,3% per le ragazze bianche, al 43% circa per le ragazze nere e poco meno del 31% per le ispaniche.

Le cifre indicano dunque un aumento nei tassi di pubertà precoce, un fenomeno già anticipato da altre ricerche in passato.

Le ragazze bianche di 7 anni sono praticamente raddoppiate nelle percentuali rispetto al passato decennio, se si fa riferimento ad uno studio dell’epoca.

Per le ragazze nere lo stesso studio aveva registrato un 15,4% di sviluppo al seno per le bambine di 7 anni ed un 36,6% per le bambine di 8 anni.

Per gli esperti sono dati che fanno pensare, innanzitutto perchè in termini di salute, per la donna, la pubertà precoce ed il primo ciclo mestruale molto presto sono associabili ad un più alto rischio di tumori al seno nel corso della vita adulta.

Senza contare, commentano altri ricercatori, che lo sviluppo precoce mette le giovani in condizione di avere più forti pressioni psicologiche e sociali, come per esempio quella di subire ad un età in cui non sono ancora del tutto attrezzate, approcci sessuale da parte di adulti e ragazzi più grandi.

Le cause? L’aumento di peso in giovane età sembra essere tra le più probabili, considerando che i ricercatori hanno notato come lo sviluppo precoce sia spesso accompagnato da punteggi più elevati nell’indice di massa corporeo.

Anche se non se ne sa ancora molto dell’associazione tra indice di massa corporea e pubertà precoce, i ricercatori avanzano l’ipotesi che le cellule grasse producono un ormone, la leptina, che ha una funzione importante nella maturazione in periodo puberale.

Un secondo studio pubblicato su The Lancet, e condotto da Mildred Maisonet della Emory University di Atlanta, ha invece esaminato un campione di 4000 ragazze britanniche, di età compresa tra 8 e 14 anni.

Il team ha osservato in questa ricerca come le ragazze le cui madri avevano avuto le prime mestruazioni prima dei 12 anni, che fumavano durante la gravidanza o erano primogenite avevano una probabilità più alta di pubertà precoce rispetto alle altre ragazze.

La stessa ricerca ha inoltre evidenziato come le figlie di madri obese avevano una probabilità più alta di essere in sovrappeso esse stesse e di avere una pubertà precoce.

Secondo quanto rilevato non erano il peso alla nascita o la statura ad influire sull’insorgere della pubertà quanto piuttosto un rapido aumento dell’indice di massa corporea durante la prima infanzia.

Fonte HealthFinder

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>