Zafferano contro l’Alzheimer?

di Sveva Commenta

L’estratto di zafferano rappresenterebbe un valido antidoto contro l’Alzheimer? E’ questo il risultato di uno studio tutto italiano che punta sugli effetti benefici di una spezia generalmente molto utilizzata in cucina.

Antonio Orlacchio, direttore del Laboratorio di Neurogenetica del Centro europeo di ricerca sul cervello (Cerc) dell’Irccs Santa Lucia di Roma e professore di Genetica medica all’Università di Perugia, autore di uno studio pubblicato sul ‘Journal of the Neurological Sciences, spiega il legame tra zafferano e Alzheimer. E all’AdnKronos Salute spiega:

L’estratto di zafferano agisce un po’ come un abile spazzino, favorendo la degradazione della proteina beta-amiloide, la proteina tossica principale indiziata di causare la malattia di Alzheimer, almeno nel nostro studio condotto su cellule di pazienti in provetta. Questo tipo di studio, effettuato per ora a livello cellulare, potrebbe essere alla base di nuovi farmaci mirati contro questa malattia che colpisce nel mondo una persona ogni tre secondi

Ti potrebbe interessare anche:

Zafferano proprietà

Alzheimer, bilinguismo come prevenzione

Alzheimer, tutte le cure, farmaci e non

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>