Stringere i pugni aiuta la memoria

di Alessandro Bombardieri Commenta

384854731_632ae60ec3_b

Secondo quanto suggerisce uno studio americano pubblicato su Plos One, stringere i pugni aiuterebbe a migliorare la memoria, in particolare stringere a pugno la mano destra servirebbe per memorizzare le cose mentre stringere la sinistra per ricordarle.


Lo studio condotto dai ricercatori della Montclair State University nel New Jersey ha preso in esame 5 gruppi di persone: il primo doveva stringere la mano destra per 90 secondi prima di memorizzare una lista di 72 nomi e quindi fare la stessa cosa prima di ricordarli, il secondo doveva svolgere le stesse operazioni ma solo con la mano sinistra, il terzo gruppo ed il quarto dovevano alternare le due mani, mentre il quinto gruppo è servito come gruppo di controllo, infatti non doveva stringere nessuna mano.

Le performance di chi stringeva la mano destra prima di memorizzare le informazioni e la sinistra prima di ricordarle sono risultate nettamente migliori rispetto a quelle degli altri gruppi, tra cui anche il gruppo di controllo.

VITAMINA B12 MIGLIORA LA MEMORIA

Secondo quanto affermato da Ruth Propper, che ha guidato la ricerca, alcuni semplici movimenti del corpo vanno a modificare temporaneamente le vie cerebrali utilizzate e possono migliorare la memoria. Future ricerche prenderanno in esame se stringere i pugni può migliorare altre forme di cognizione, per esempio delle capacità verbali o spaziali. Come sottolineato dai ricercatori è importante che gli studi vadano avanti per vedere se gli stessi risultati si possono ottenere anche con stimoli visivi come ad esempio ricordare un volto, oppure con stimoli spaziali come ad esempio ricordare dove erano le chiavi di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>