Scovato il gene responsabile degli ictus

di Vito Verna 1

Individuata la causa genetica degli ictus dei grandi vasi.

Un team di scienziati internazionali facenti riferimento all’International Stroke Genetics Consortium e al Wellcome Trust Case Control Consortium, due delle principali istituzioni mondiali per la ricerca in ambito medico-clinico, da sempre attive nell’individuazione delle possibili cause e dei possibili trattamenti delle più svariate patologie, avrebbe in questi giorni pubblicato, sulle colonne della prestigiosa rivista scientifica Nature, i risultati di un importantissimo studio sulle probabile cause genetiche dell’ictus.

PREVENIRE L’ICTUS GRAZIE ALL’ASSUNZIONE DI MAGNESIO

Lo studio scientifico in questione, in particolare, avrebbe confrontato le informazioni genetiche presenti nel DNA di oltre 50.000 persone adulte, europei provenienti dalle più differenti nazioni, molte delle quali, all’incirca 10.000, affette da ictus ischemico.

CURARE L’ICTUS CON LA STIMOLAZIONE MAGNETICA TRANSCRANICA

Ebbene, come dichiarato in questi giorni dai responsabili del progetto, tra l’altro finanziato grazie ai fondi messi a disposizione dalla Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico Carlo Besta e dall’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, al termine della revisione sistematica dell’ingentissima mole di dati raccolta ai medici coinvolti non sarebbe rimasto alcun dubbio sulla responsabilità genetica del cosiddetto ictus dei grandi vasi, particolare forma ischemica in grado di colpire, in modo selettivo, le principali arterie del corpo umano.

ATTACCO ISCHEMICO TRANSITORIO

Queste le dichiarazioni, in merito all’importatissima scoperta, di Maria Grazia Franzoni, attuale responsabile dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri: “Ad oggi l’ictus rappresenta un problema medico-sociale gravissimo e largamente irrisolto, nonostante i recenti progressi nell’ambito di diagnosi precoce, terapia trombolitica, creazione di stroke unit e riabilitazione. La sua incidenza, inoltre, a causa del progressivo invecchiamento della popolazione è in continuo aumento”.

Commenti (1)

  1. é possibile che una persona curata da ictus in una nota clinica svizzera,senza alcun miglioramento,possa fate la Stimolazione Magnetica Transcranica a Bologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>