Musica, tutti gli effetti benefici sulla salute

di Fabiana Commenta

La musica e tutti i suoi effetti benefici sul corpo e sulla mente. Gli studi del professor Levitin

Ascoltare musica fa davvero bene alla nostra salute mentale e fisica e il professor Daniel J. Levitin del Dipartimento di Psicologia della McGill University di Montreal, è riuscito a dimostrarlo anche scientificamente.

Lo studio revisionale si è concentrato su 400 precedenti studi legati alla ricerca in neurochimica della musica. E la revisione dei dati ha dimostrato che suonare e ascoltare musica regala innegabili benefici alla salute non solo mentale, ma anche fisica. 

Ascoltare musica aiuta concretamente a rafforzare il sistema immunitario grazie a un aumento dell’immunoglobulina A e dei linfociti. 

 

Anche da un punto di vista del benessere, l’aiuto della musica è innegabile.

È già noto che la musica abbassi i livelli di stress grazie alla diminuzione di produzione di cortisolo, detto anche l’ormone dello stress.

 

ASCOLTARE MUSICA PER ALLEVIARE IL DOLORE

 

Ascoltare musica inoltre aiuta a combattere l’ansia prima di un intervento chirurgico, e addirittura meglio dei farmaci. Inoltre la musica stimola la produzione dell’ossitocina, ribattezzato come ormone della felicità.
Lo staff di ricercatori ha provato concretamente che la musica attiva una serie di meccanismi neurochimici in diversi ambiti e va ad agire sullo stato d’animo, sullo stress, sull’immunità, ma anche sui legami sociali.

Insomma la musica si conferma anche scientificamente non solo un intrattenimento, ma anche come una cura irrinunciabile per il benessere dell’individuo.

D’altra parte il professor Levitin è famoso proprio per le sue ricerche nel campo della musica: in un altro suo celebre studio aveva svelato il meccanismo di azione della musica sul cervello che andava ad agire come una vera e propria droga lavorando come uno stimolante chimico.

 

Un altro recente studio inoltre aveva già dimostrato come l’ascolto della musica andava a favorire la capacità di guarigione dopo un intervento abbassando il livello di dolore al pari degli antidolorifici. 

E grazie a numerosi studi di carattere neurologico, è già noto lo stretto legame esistente fra la musica e la mente, così come gli effetti benefici della musica sul linguaggio e sulla coordinazione dei movimenti.

 

 

 

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>