L’ansia accelera l’invecchiamento

di Vito Verna Commenta

Ciò significa, detto in parole più semplici, che le donne ansiose appaiano, naturalmente a livello cellulare, addirittura di ben 6 anni più vecchie delle proprie coetanee.

L'ansia accelera l'invecchiamento

Che l’ansia potesse causare gravi disagi all’organismo, tanto da arrivare a modificare, in condizioni di particolare ed acutissimo stress, addirittura il DNA, era ormai noto da diverso tempo.

IL SONNO MIGLIORA DIVENTANDO ANZIANI

Che, però, potesse causare l’invecchiamento precoce delle cellule, tanto da arrivare ad accorciare prima del tempo i telomeri (ovverosia particolari strutture cellulari la cui ridotta ed inusuale lunghezza sarebbe stata ormai da tempo correlata all’insorgenza delle più diverse e terribili patologie quali, a titolo puramente esemplificativo, tumori, malattie cardiache e demenze senili), sarebbe stato scoperto, solamente di recente, grazie all’accurato impegno degli esperti ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston, struttura di ricerca universitaria statunitense che da sempre si occuperebbe di salute della donna.

RISCHIO DEPRESSIONE POST-PARTUM PER GLI UOMINI DISOCCUPATI

Questi ultimi, stando a quanto dichiarato dalle colonne della rivista scientifica PLoS ONE, avrebbero in particolar modo avuto modo appurare, grazie all’analisi di un campione di oltre 5.000 donne statunitensi di età compresa tra i 42 ed i 69 anni, come l’ansia, specialmente se fobica o prolungata nel tempo, causi un degrado dei telomeri quantificabile in circa 6 anni.

CONOSCERE E CURARE I DISTURBI D’ANSIA

Ciò significa, detto in parole più semplici, che le donne ansiose appaiano, naturalmente a livello cellulare, addirittura di ben 6 anni più vecchie delle proprie coetanee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>