Cervello in forma coi consumi di cacao

di Lucia Guglielmi Commenta

Insomma, anche se lo studio necessita di sperimentazioni più approfondite e più su vasta scale, il cacao potrebbe contribuire a rallentare l’invecchiamento delle cellule neuronali.

Un Rapporto dell’Università dell’Aquila e dell’ospedale di Avezzano potrebbe aprire nuove frontiere e speranze nella lotta contro le malattie degenerative, ed in particolare contro l’Alzheimer. Questo perché dallo studio è emerso che l’assunzione di composti naturali presenti nel cacao, a fronte di una dieta equilibrata, porterebbe negli anziani ad un aumento delle loro performance mentali.

Insomma, anche se lo studio necessita di sperimentazioni più approfondite e più su vasta scala, il cacao potrebbe contribuire a rallentare l’invecchiamento delle cellule neuronali e, quindi, a migliorare la memoria a breve termine, la capacità cognitiva e la rapidità di pensiero che spesso con l’età che avanza si perde fino a registrarsi una vera e propria decrescenza rapida.



ANSIA E DEPRESSIONE SONO MALATTIE GLOBALI

Noto anche come demenza senile, il morbo di Alzheimer è una malattia degenerativa che di norma si manifesta dopo i 65 anni anche se ci sono casi di manifestazioni in epoche precedenti. Ad oggi per l’Alzheimer non esiste una cura efficace di tipo preventivo universalmente conosciuta a livello medico. E lo stesso dicasi anche per le cure nel momento in cui la malattia di Alzheimer si manifesta.

NOVITA’ PRESCRIZIONE FARMACI SSN

Per questo il Rapporto dell’Università dell’Aquila e dell’ospedale di Avezzano assume maggior rilevanza e, al pari degli studi prodotti in passato, merita approfondimenti nel mondo scientifico. Questo specie se si considera che, tra l’altro, il morbo di Alzheimer individua una malattia avente costi sociali crescenti considerando che in molte zone del mondo, a partire dall’Europa nei prossimi decenni assisteremo all’invecchiamento medio della popolazione anche in ragione dell’aumento medio, per fortuna, della speranza di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>