Come si fa il vaccino contro il papilloma virus?

di Maris Matteucci Commenta

Come si fa il vaccino contro il papilloma virus? In Italia, da qualche anno a questa parte ormai, è possibile sottoporsi a vaccinazione contro questo virus, sempre più frequente anche e soprattutto tra le giovanissime. Le bambine sotto i 12 anni hanno ad oggi la possibilità di essere vaccinate gratuitamente, mentre ancora non è chiara la normativa per coloro che hanno già avuto rapporti sessuali.

Ad oggi il vaccino contro il papilloma virus presenta due versioni:

  • vaccino bivalente che protegge contro i tipi 16 e 18 (che causano il 70% dei tumore dell’utero)
  • vaccino quadrivalente che offre una protezione anche contro i tipi 6 e 11 ovvero quelli che provocano il maggior numero di condilomi genitali

Non avere mai avuto rapporti sessuali è la condizione necessaria perché il vaccino contro il papilloma virus possa essere eseguito senza alcun tipo di problema. Per raccogliere tutte le informazioni utili, potrete senza dubbio chiedere al vostro medico di fiducia che saprà consigliarvi su come muovervi.

 PAPILLOMA VIRUS PERICOLOSO ANCHE PER I RAGAZZI UNDER 20?

In generale, possiamo dire che il vaccino contro il papilloma virus è simile a tutti gli altri. Consiste cioè in una puntura veloce e indolore da ripetere per due o tre volte. Come dicevamo, le Under 12 possono sottoporsi a vaccinazione gratuitamente. Coloro che invece hanno già superato i 12 anni possono farlo lo stesso ma dovranno pagare. Il prezzo al pubblico è di 188.15 euro per una dose. Il virus HPV è responsabile in molti casi del tumore alla cervice uterina. Ecco perché molti medici consigliano la vaccinazione.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>