Pericoloso abortire 3 o più volte

di Vito Verna Commenta

Si, noti, inoltre, che in tutti questi casi l'aborto non sarebbe stato spontaneo ma che i ricercatori finlandesi avrebbe inteso concentrarsi esclusivamente sugli aborti indotti.

Pericoloso abortire 3 o più volte

Abortire in un elevato numero di occasioni, ovverosia abortire 3 o più volte consecutivamente e decidendo, dunque, di avere un figlio solamente a partire da un’eventuale quarta gravidanza, potrebbe non essere affatto salutare poiché si aumenterebbe significativamente il rischio che il bambino, purtroppo, nasca sottopeso se non addirittura prematuramente.

CENTRI DI ECCELLENZA OSTETRICIA E GINECOLOGIA

A dimostrare e certificare inconfutabilmente codesto rischio sarebbero stati i ricercatori del National Institute for Health and Welfare di Helsinki, in Finlandia, che a tal proposito avrebbero coinvolto oltre 300.000 donne finlandesi interessate, nel periodo di tempo compreso tra gli inizi del 1996 e la fine del 2008, da almeno un aborto.

TRANSLUCENZA NUCALE

Lo studio oggi alla nostra attenzione, in particolar modo, avrebbe coinvolto 30.988 donne che avrebbero abortito solamente una volta, 4.512 donne che avrebbero abortito due volte e 902 donne che avrebbero abortito ben 3 o più volte.

RISCHIO DEPRESSIONE POST-PARTUM PER GLI UOMINI DISOCCUPATI

Si, noti, inoltre, che in tutti questi casi l’aborto non sarebbe stato spontaneo ma che i ricercatori finlandesi avrebbe inteso concentrarsi esclusivamente sugli aborti indotti.

Detto questo bisognerebbe dire che, al termine del programma di ricerca avviato nel lontano 1996, gli esperti finlandesi sarebbero riusciti ad appurare che le donne che, nel corso della propria vita, si sarebbero sottoposte, in 3 o più occasione, a una qualsiasi pratica di interruzione volontaria delle gravidanza avrebbe una statisticamente significativa maggiore probabilità di dare alla luce un figlio dal peso inferiore ai 1500 grammi o nato prima della 28esima settimana di gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>