Incontinenza urinaria in gravidanza: i rimedi

di Elena Botta Commenta

Oggi vogliamo parlare di alcuni piccoli disagi che si possono avvertire durante la gravidanza e spesso anche dopo il parto, come ad esempio l'incontinenza urinaria.

gravidanza2

Sovente abbiamo parlato di gravidanza e di molti argomenti correlati come l’importanza di seguire una dieta corretta evitando cibi spazzatura, della possibilità di fare attività fisica come ad esempio l’acquagym che non ha controindicazioni e dell’importanza dell’acido folico per evitare la formazione della spina bifida.
Oggi vogliamo parlare di alcuni piccoli disagi che si possono avvertire durante la gravidanza e spesso anche dopo il parto, come ad esempio l’incontinenza urinaria.



Solitamente questo è causato da fattori del tutto meccanici come il peso del bambino nel grembo, ma può essere causato anche da fattori ormonali.
L’incontinenza urinaria di solito si presenta negli ultimi mesi della gravidanza e sparisce naturalmente dopo il parto, ma in alcuni casi può permanere o addirittura presentarsi dopo il parto a causa di uno stiramento delle strutture fasciolegamentose, muscolari e nervose della zona pelvica.
Si può ovviare però al problema con la fisiochinesiterapia, che si può effettuare anche da casa in modo da ripristinare il corretto funzionamento dei muscoli del pavimento pelvico.
Questi esercizi che la donna deve fare per avere un controllo dei muscoli dellazona pelvica, possono essere coadiuvati da uno specialista che, con alcune tecniche strumentali tra cui il biofeedback e l’elettrostimolazione perineale (che consiste nella stimolazione e nel rafforzamento del pavimento pelvico, tramite una sonda vaginale o con elettrodi posizionati sulla parte esterna dei muscoli pelvici).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>