Antidepressivi in gravidanza e difetti cardiaci nel bambino

di Luca Bruno 1

I bambini nati da donne che assumono antidepressivi in gravidanza hanno un piccolo ma significativo aumento di difetti cardiaci.

pillole3

I bambini nati da donne che assumono antidepressivi in gravidanza hanno un piccolo ma significativo aumento di difetti cardiaci. Questi i risultati di un recente studio pubblicato su British Medical Journal, condotto da ricercatori dell’Università di Aarhus in Danimarca.
Lo studio ha esaminato gli effetti di determinati antidepressivi, come gli inibitori della ricaptazione della serotonina, identificati dall’acronimo SSRI, comunemente usati nei pazienti affetti da depressione, somministrati tra il primo trimestre di gravidanza e la nascita, su oltre 400.000 bambini nati in Danimarca tra il 1996 e il 2003. Fattori come l’età della madre e l’abitudine al fumo sono anche stati presi in considerazione.

L’unico difetto cardiaco che si è verificato, sebbene in una percentuale molto bassa di bambini, è il cosiddetto difetto cardiaco settale, ed i ricercatori danesi hanno verificato che l’incidenza è stata dello 0,4% nelle donne che utilizzavano farmaci antidepressivi.

Tra i farmaci, sertralina e citalopram sono stati associati al problema, mentre paroxetina e fluoxetina no.

Un rischio quattro volte maggiore è stato riscontrato se la madre assumeva più di un farmaco antidepressivo.

Una stima definitiva dei ricercatori quindi ha valutato che un bambino su 246 potrebbe essere a rischio di difetti cardiaci se la madre assume farmaci antidepressivi durante la gravidanza.

Una percentuale tutto sommato relativamente bassa, ma da tenere in ogni caso in considerazione, bilanciando gli effetti terapeutici della cura antidepressiva ed il rischio di difetti cardiaci che tuttavia, ricordano gli stessi ricercatori, in molti casi non richiedono trattamenti e si risolvono spontaneamente.

Fonte: BBCNews

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>