Le sequenze proteiche influiscono sulla differenza tra gli individui

di Luca Bruno Commenta

Secondo gli scienziati le interazioni di queste sequenze di proteine, chiamate fattori di trascrizione variano significativamente tra un individuo ed un altro.

dna1

La specificità dell’individuo non sarebbe determinata dai geni, ma piuttosto dalla sequenza proteica che li controlla e li avvolge. Lo affermano ricercatori statunitensi della Yale University, che hanno compiuto uno studio su esseri umani, scimpanzè ed i microrganismi presenti nei lieviti, recentemente pubblicato sulla rivista Nature e su Science Express.

Secondo gli scienziati le interazioni di queste sequenze di proteine, chiamate fattori di trascrizione variano significativamente tra un individuo ed un altro, e quindi hanno una forte influenza nel determinare l’aspetto fisico, lo sviluppo dell’organismo e persino il rischio di sviluppare particolari malattie.

Sono risultati che suggeriscono come concentrarsi esclusivamente sui geni per scoprire come e perchè ogni individuo è unico, potrebbe non fornire un quadro completo ed esauriente.

I ricercatori della Stanford Univesrity School of Medicine, commentando i risultati dello studio, sottolineano come si sta rapidamente entrando in un era nella quale tutte le persone potranno avere a disposizione il codice del proprio genoma sequenziato.

Ciò che sarà più importante però, per capire le differenze tra un individuo e l’altro, non sarò tanto la conoscenza del genoma quanto piuttosto l’approfondito studio delle sequenze proteiche, che finora non sono state al centro di approfonditi studi, ma che sembrano avere un impatto notevole nella differenziazione degli individui.

Fonte HealthDay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>