Pillola anti obesità in vendita negli USA

di Vito Verna Commenta

Stiamo parlando, in particolar modo, di Belviq, ovverosia la pillola anti obesità a base di lorcaserina, che giunge sul mercato statunitense dopo oltre 13 anni di accuratissime sperimentazioni.

Pillola anti obesità in vendita negli USA

Arriva oggi, presso tutte le farmacie di tutti gli Stati Uniti d’America, una pillola che, sia a causa dei propri principi attivi che dei propri dichiarati effetti benefici, promette di far discutere, per moltissimo tempo ancora, sia oltreoceano che qui in Europa dove, si spera, codesto farmaco possa arrivare al più presto poiché, davvero, potrebbe rappresentare l’unica speranza possibile per milioni di persone.

DIETA DASH E IPERTENSIONE

Stiamo parlando, in particolar modo, di Belviq, ovverosia la pillola anti obesità a base di lorcaserina, che giunge sul mercato statunitense dopo oltre 13 anni di accuratissime sperimentazioni.

PREVENIRE L’EMICRANIA GRAZIE ALL’ALIMENTAZIONE

Sperimentazioni, passate naturalmente al vaglio e, in alcuni particolari casi, alla bocciatura della Food and Drug Administration, l’organizzazione governativa e federale che si occuperebbe della sicurezza dei più differenti prodotti alimentari e farmaceutici in commercio in ognuno dei 50 Stati degli USA, che avrebbe cercato di correggere il tiro, sino a rendere Belviq pressoché perfetto, la cui definitiva autorizzazione non avrebbe comunque contribuito a sedare le proteste delle più differenti associazioni dei consumatori statunitensi.

DIETA NATURALE PER RIMANERE GIOVANI E BELLI

Motivo del contendere la possibilità, a dire il vero certificata in più di un’occasione su modello murino, che la lorcaserina, principale principio attivo di Belviq, favorisca l’insorgenza dei più differenti tumori nonché, al pari della fenfluramina, predecessore della lorcaserina ritirato dal commercio nell’ormai lontano 1997, delle più differenti patologie cardiocircolatorie.

Come che sia, nonostante il farmaco abbia ottenuto la propria conclusiva approvazione, la Food and Drug Administration avrebbe comunque tenuto a precisare come Belviq non possa venir utilizzato per più di 12 settimane consecutive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>