AMAMI contro le eccessive denunce ai medici

di Vito Verna Commenta

Solo così si spiegherebbe come mai il numero delle denunce nei confronti dei medici, dal 1994 al 2011, sia aumento, addirittura, del 300%.

AMAMI contro le eccessive denunce ai medici

Tutti noi desidereremmo, nel momento in cui, malati, dovessimo rivolgerci ad un medico, incontrare un professionista equilibrato ed integerrimo che, senza indugi, sappia perfettamente svolgere i propri compiti mettendo al servizio della comunità la propria indiscutibile competenza.

CURARE L’APPENDICITE CON I FARMACI

Ciò, naturalmente, sarebbe perfettamente legittimo. Così come, naturalmente, sarebbe perfettamente legittimo denunciare quel medico, piuttosto che quella particolare struttura medica, nel caso in cui l’intervento del professionista ci abbia più o meno gravemente danneggiato.

BEVANDE DOLCI E PROBLEMI CARDIACI

Detto questo, a mo’ di doverosa premessa, sarebbe oltre modo necessario, a nostro personalissimo avviso, che entrambe le parti esprimano quell’elasticità mentale utile all’instaurazione di un rapporto, non solamente professionale bensì anche, e soprattutto, umano, quanto mai aperto, cordiale, benefico.

VACCINO ANTINFLUENZALE UNIVERSALE

Purtroppo, stando a quanto dichiarato da AMAMI, ovverosia dall’Associazione Medici Accusati di Malpractice Ingiustamente, ciò avverrebbe sempre più raramente ed i pazienti pretenderebbero, con sempre maggiore insistenza, se non addirittura con vera e propria testardaggine, che il medico, pur umano e, dunque, fallace per propria stessa natura, sia infallibile e sappia curare, specialmente nel caso in cui il problema possa a tutti gli effetti considerarsi banale, qualsiasi patologia.

Solo così, infatti, si spiegherebbe come mai il numero delle denunce nei confronti dei medici, dal 1994 al 2011 (ovverosia negli ultimi 17 anni), sia aumento, addirittura, del 300%.

Naturalmente, come poc’anzi anticipato, non ci staremmo riferendo ai casi in cui la denuncia debba considerarsi non solamente necessaria bensì anche, per così dire, automatica (come nel caso in cui le gravi inadempienze del medico abbiano causato le più gravi lesioni al paziente), bensì a quei casi in cui l’accusa nei confronti dei medici, in seguito ad un formale procedimento giudiziario civile piuttosto che penale, si riveli essere non solamente infondata bensì anche, e soprattutto, uno spreco di importantissime risorse economiche che, ovviamente, potrebbero venir destinate a più nobili scopi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>