Giro di vite contro il tabacco negli USA

di Luca Bruno Commenta

Una serie di nuovi regolamenti volti ad impedire il più possibile l'abitudine al fumo presso i minori.

sigaretta2

USAToday riporta che negli Stati Uniti la Food & Drug Administration ha annunciato una serie di nuovi regolamenti volti ad impedire il più possibile l’abitudine al fumo presso i minori.
Regolamenti già presenti, in ordine sparso nella legislazione statunitense ed in quella dei vari stati: negli Stati Uniti sono già state bandite le sigarette al profumo di frutta ed ai chiodi di garofano, che sembravano presentare un forte richiamo soprattutto tra i più giovani consumatori, mentre in molti stati è già presente il divieto di vendita del tabacco ai minori.

Oggi tuttavia, grazie anche al recente Family Smoking Prevention and Tobacco Control Act voluto dal presidente Obama sono diventati ancora più efficaci e penetranti grazie soprattutto al fatto che la FDA può da ora in avanti emettere indicazioni e provvedimenti in merito all’uso del tabacco, mentre una volta la questione non era strettamente di sua competenza.

Tante le novità: abolizione dei pacchetti con meno di venti sigarette, proibizione dei distributori automatici, niente più pubblicità per loghi e marchi di sigarette su t-shirt, abiti o cappellini, niente sponsorizzazioni per eventi dello spettacolo o dello sport, e proibizione di vendere le sigarette ai minori di 18 anni.

La novità della nuova serie di restrizioni deriva dal fatto che oggi tali leggi sono regolate all’interno della legislazione federale, il che dovrebbe aumentarne l’efficacia, andando inoltre a comprendere tutte i vari aspetti della produzione e vendita di sigarette, anche quelle senza tabacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>