Si perde più peso con una dieta rapida?

di Luca Bruno Commenta

una dieta rapida sembra aver maggior efficacia di una lenta, soprattutto sulla motivazione. Ma ciò non significa che siano efficaci le diete-lampo, altamente dannose per la salute.

dieta1

Sono tante le discussioni in merito a come perdere peso. Una di queste riguarda il fatto se sia più efficace una dieta rapida oppure una dieta estesa per un lungo periodo.
Un nuovo studio realizzato all’Università di Melbourne ha voluto approfondire la questione per suggerire una risposta in merito.
Secondo quanto appurato dalla ricerca perdere molto peso in poco tempo sembra essere il modo migliore per dimagrire in modo permanente.

La ricerca si è svolta dividendo i volontari in due gruppi uno dei quali sottoposto ad una dieta rapida che permetteva di perdere circa 1,5 chili a settimana in un arco di 12 settimane.

Il secondo gruppo seguiva invece una dieta che prevedeva la perdita di 0,5 chili a settimana per 36 settimane.

I partecipanti all’incirca sui 90 chili all’inizio dello studio hanno così offerto ai ricercatori la possibilità di valutare gli effetti di due modalità differenti di dieta. Nel gruppo a dieta rapida il 78% dei partecipanti ha conseguito l’obiettivo, mentre nel secondo gruppo solo il 48% ha ottenuto i risultati sperati.

Il tasso di abbandono dei partecipanti è stato un altro dato interessante: nel gruppo a dieta rapida è stato appena un quarto rispetto al secondo gruppo, il che ha fatto suggerire ai ricercatori che il successo e la rapidità sono componenti altamente motivanti a continuare la dieta.

Lo studio ha inoltre rilevato che la perdita di peso netto ad un anno dopo l’intervento è stato più alta nel gruppo che aveva inizialmente perso più peso.

C’è da notare che lo studio ha confrontato diete rapide e lente ma non ha voluto prendere in considerazione le diete-lampo considerate più pericolose, in cui si perde molto peso in poco tempo ma si mette a rischio la salute.

Entrambi i gruppi di partecipanti assumevano cibi sani e porzioni adeguate, sotto stretto controllo medico. I ricercatori stessi hanno messo in guardia dall’associare quanto osservato nel loro studio a diete altamente pericolose per la salute.

Fonte HealthNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>