Più fibre alimentari nella dieta per una migliore salute

di Alessandro Bombardieri Commenta

fibre-alimentari

Tre recenti studi hanno confermato l’importanza delle fibre alimentari nella dieta, sostenendo che portando ad un migliore stato di salute generale. Il primo studio, pubblicato sul Journal of Nutrition, indica che in una dieta povera di fibre alimentari si può agire con l’uso di integratori.


Un secondo studio ha rilevato che la fibra solubile destrina (SFD) può far aumentare il senso di sazietà o la sensazione di pienezza per 3-8,5 ore dopo il consumo. A portare avanti lo studio sono stati i ricercatori della Iowa State University, mentre sono stati coinvolti 41 adulti sani che hanno inserito nel proprio pranzo una bevanda di prova contenente 10 o 20 g di fibre di tapioca SFD in confronto ad una bevanda di controllo contenente maltodestrina, seguito da uno spuntino 2 ore e mezza dopo.

Chi aveva assunto la fibra ha detto di sentirsi più pieno rispetto al gruppo che aveva bevuto la bevanda di controllo. Entro le 2 ore e mezza dal consumo la fibra SFD non ha mostrato di avere nessun impatto sull’appetito o una generale assunzione di cibo, invece i risultati sono stati più netti dopo le 3 ore e fino alle 8 ore e mezza. Dallo studio è stato scoperto che la fibra viene digerita più lentamente e produce effetti ritardati sull’appetito.

FIBRA ALIMENTARE CONTRO ICTUS

Il terzo studio ha riguardato l’effetto della fibra solubile di mais (SCF) sul microbiota intestinale in relazione all’assorbimento del calcio in adolescenti maschi e femmine. I ricercatori della Purdue University hanno scoperto che quando gli adolescenti consumavano 12 grammi al giorno di SCF, avevano un aumento del 12% nell’assorbimento del calcio, rispetto al gruppo di controllo, quindi l’SCF può aumentare l’assorbimento del calcio tramite i cambiamenti nella flora intestinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>