Depilazione con rasoio, cosa fare e cosa no

di Sveva Commenta

La depilazione con rasoio è facile e indolore ma per farla al meglio occorre necessariamente prestare attenzione ad alcuni aspetti che, se ignorati, potrebbero portare qualche problema e altrettanti rischi per la salute della pelle. Ecco cosa fare e cosa no quando ci si appresta a eliminare i peli superflui con il rasoio.

Evitare di usare il rasoio in modalità secca, ovvero passandolo sulle gambe senza prima averle insaponate. L’uso secco del rasoio comporta il rischio di abrasioni e traumi per la pelle.  No all’uso del rasoio dopo un bagno caldo o dentro la vasca, perché le temperature troppo alte possono provocare la vasodilatazione dei capillari: quando si ci depila è sempre meglio usare acqua tiepida e non calda. Per rendere il passaggio del rasoio più fluido, diminuendo così il rischio di piccoli taglietti o abrasioni, è consigliabile l’utilizzo di oli detergenti che rendono la pelle più liscia.

E’ decisamente sconsigliato usare il rasoio sul viso dove la pelle è troppo delicata. Se dovete togliere i baffetti o altri peli, optate dunque per altri sistemi ma evitate il rasoio. E’ consigliabile, prima di procedere con l’eliminazione dei peli superflui, eseguire la pulizia della pelle tramite una crema esfoliante che elimini le cellule morte sullo strato superficiale della pelle. Infine, al termine della rasatura, è necessario applicare una crema emolliente e calmante, sopratutto in caso di comparsa di brufoli post depilazione o nel caso si noti una certa irritazione della pelle.

Ti potrebbe interessare anche:

Depilazione intima può aumentare il rischio d’infezioni

Salute della pelle, 5 cose da non sottovalutare

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>