Come evitare funghi e verruche in estate

di Fabiana Commenta

Sono sufficienti poche semplici regole igieniche per evitare di contrarre funghi e verruche

piedi

Funghi e verruche prendono molto spesso d’assalto i nostri piedi in estate. Tutta colpa del clima, caldo umido, ma anche della scarsa attenzione igienica che in spiaggia o in piscina possono risultare decisive.

 

Una serie di semplici, anche se apparentemente trascurabili accorgimenti, potrebbero invece rivelarsi le soluzioni adatte per poter prevenire la diffusione di questi piccoli microrganismi sulla nostra pelle. 

Quando si utilizza il lettino, il consiglio sarebbe quello di usarlo sempre con il proprio asciugamano personale, ma anche di indossare sempre le ciabatte nel momento in cui si fanno le passeggiate in spiaggia oppure a bordo piscina. 

 

I funghi dermatofiti, che causano le micosi infatti, vengono trasmessi non attraverso un semplice sfregamento di pochi secondi: è invece necessario un contatto piuttosto lungo con il tessuto già infettato per far sì che il fungo rompa la cheratina della pelle e riesca a penetrarla.

Quando si presenta, la micosi appare come macchie sulla pelle che tendono ad allargarsi e ad arrossarsi fino alla desquamazione, unita da bruciore e prurito. Le micosi, dietro indicazione del medico o quanto meno del farmacista, vanno curate con crema a base di zolfo e acido salicilico che vanno applicate su una garza due volte al giorno per due settimane.
Se poi nonostante le accortezze dovute ci si dovesse rendere conto di aver contratto il fungo e siete in vacanza, allora tenete presente che anche durante il periodo di cura potrete continuare a fare il bagno, a prendere il sole, ma senza esporre direttamente la parte interessata. Tenete sempre da parte il vostro asciugamano da quello degli altri, proprio per evitare la diffusione della micosi. 

 

MALATTIE DELLA PELLE 

Attenzione anche alle verruche in questo periodo, provocate da un sottotipo del Papilloma virus: in questo caso penetra all’interno della pelle attraverso minuscole lacerazioni. Le verruche si presentano come forma tondeggiante, di colore bruno o biancastro con puntini neri: può essere anche dolorosa, ma non va confusa con i calli dei punti di appoggio e come tale non va assolutamente grattata via perché un gesto del genere andrebbe solo a contagiare altre parti del corpo.

 

La cura? In questo caso va applicata una soluzione esfoliante a base di acido salicilico una volta al giorno per circa 30 giorni circa. Anche durante il periodo della cura è però possibile continuare la propria vacanza all’insegna del sole e del mare, rispettando le consuete norme igieniche.

 

 

Foto Thinkstock

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>