Malformazione cardiaca e buco nel cuore

di Vito Verna 3

Cos'è il Forame Ovale Pervio che ha causato l'Ictus che ha colpito Antonio Cassano.

Antonio Cassano, che in questi giorni ha sofferto di una grave sofferenza cerebrale su base ischemica, ovverosia un Attacco Ischemico Transitorio che, in parole semplici, altro non è che un vero e proprio ictus della durata inferiore alle 24 ore (solitamente della durata totale di pochissimi minuti) verrà operato domani per correggere il difetto cardiaco congenito che, secondo i medici, ha causato l’attacco ischemico di cui sopra.

FORAME OVALE PERVIO

Si tratterebbe, in particolare, di un difetto comunemente conosciuto come “buco nel cuore“, meglio definito come Forame Ovale Pervio, consistente nell’anomala comunicazione tra atrio destro e sinistro.

Questa patologia, in realtà, non potrebbe venir propriamente classificata come difetto poiché, in età fetale, è assolutamente vitale mentre, in età adulta, arriva a coinvolgere, senz’alcun problema, circa il 30% della popolazione.

ISCHEMIA

Il Forame Ovale Pervio, che è naturalmente presente al momento del concepimento consente, a causa della mancanza della circolazione polmonare dovuta all’inattività dei polmoni, la corretta circolazione sanguigna e, dunque, la trasmissione delle sostanze nutritive a tutto il corpo, consentendo così al feto di sopravvivere.

Questa perforazione, che comunque non influisce sulla vita adulta della persona che se ne ritrova a soffrire, solitamente si chiude, in maniera naturale e grazie alla modificazione delle pressioni vascolari, entro il primo anno di vita.

In alcuni particolari casi, come quello che ha riguardato Antonio Cassano, il Forame Ovale Pervio può causare gravi problemi, per esempio di improvvisa riduzione della pressione arteriosa, e dare seguito ad una mancanza temporanea di sangue al cervello scatenando, in definitiva, un ictus.

Commenti (3)

  1. Vivo a Catania e sono un pensionato che in questo momento sta vivendo attimi di stress perche ha saputo che la propria figliuola di 30 anni ed il mio piccolo amatissimo nipotino di7 anni hanno il cosi’ detto buco nel cuore.Sono preoccupato moltissimo per la loro salute e malgrado sono seguiti dai specifici dottori,tutt’ora non si sta facendo proprio niente di specifico.Tutti dicono che non e’ necessario intervenire chirurgigamente basta tenersi periodicamente sotto controllo.E’ giusto quello che dicono i nostri dottori o c’e’ qualcuno che puo’suggerirmi cosa giustamente bisogna fare in casi del genere.saluti A.Leonardi

  2. @alfio leonardi: @alfio leonardi: alfio leonardi ha detto:

    Vivo a Catania e sono un pensionato che in questo momento sta vivendo attimi di stress perche ha saputo che la propria figliuola di 30 anni ed il mio piccolo amatissimo nipotino di7 anni hanno il cosi’ detto buco nel cuore.Sono preoccupato moltissimo per la loro salute e malgrado sono seguiti dai specifici dottori,tutt’ora non si sta facendo proprio niente di specifico.Tutti dicono che non e’ necessario intervenire chirurgigamente basta tenersi periodicamente sotto controllo.E’ giusto quello che dicono i nostri dottori o c’e’ qualcuno che puo’suggerirmi cosa giustamente bisogna fare in casi del genere.saluti A.Leonardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>