Dieta efficace in quattro mesi contro la cellulite

di Fabiana Commenta

Quattro mesi di dieta senza zuccheri, latte e cibi surgelati banditi dalla dieta per combattere la cellulite

Smagliature e cellulite sono inestetismi che purtroppo sembrano attanagliare la maggior parte della donne, anche quelle che non hanno problemi di peso.

Solo in Italia circa l’85% delle donne presenterebbero problemi di cellulite, ma combatterla non è impossibile. La cellulite fondamentalmente è causata da quattro fattori principali, vale a dire la predisposizione genetica, l’equilibrio ormonale, lo stile di vita e naturalmente l’alimentazione. Ma quali sono gli alimenti da prediligere per contrastare la cellulite?

 

I consigli arrivano direttamente dalla Fiera di Roma dove è in corso il convegno  “La salute nel piatto”. Il dottor Pier Antonio Bacci, docente di medicina estetica all’università di Siena ha spiegato che sono sufficienti 4 mesi di alimentazione corretta per poter dire definitivamente addio alla cellulite.

Il segreto sta nel bandire gli alimenti sbagliati: meglio una macedonia al posto della frutta intera, pane e olio o prosciutto anziché il latte e i biscotti a colazione.

PREVENZIONE E RIMEDI SMAGLIATURE

Da evitare anche gli zuccheri, i cibi surgelati, precotti che contengono grassi e conservanti. Con accorgimenti del genere è certo che i punti critici affetti da cellulite, pancia e cosce in primis, tenderanno a sgonfiarsi.

Bacci sostiene che i primi risultati apprezzabili arriveranno nei primi 10 giorni dall’inizio della dieta. Dopo 30 giorni ci sarà un vero e proprio miglioramento evidente e dopo quattro mesi, giusto in tempo per giugno, tempo di bikini e prova costume, i risultati saranno quelli sperati.

FRUTTA E LEGUMI PER CONTRASTARE LA CELLULITE

Quella proposta è una dieta che riduce l’acidità e favorisce lo sgonfiamento dei tessuti. Dunque frutta e verdura colorate a tavola sono i migliori alleati per per poter combattere la cellulite purché se ne consumi almeno un chilo al giorno distribuito in 5 pasti.

 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>