Ringiovanire con il plexer

di Fabiana Commenta

La nuova frontiera della chirurgia estetica non ablativa: non richiede anestesia, è indolore ed efficace

Restare giovani è il sogno di chiunque e soprattutto in una società ossessionata dall’aspetto estetico. Non è un caso che la chirurgia estetica continui a evolversi affidandosi sempre di più alla tecnologia.

Addio al bisturi dunque: le nuove frontiere della chirurgia estetica tendono ad essere sempre meno invasive, indolori, rapide ed efficaci.

Dopo la smartlipo, la liposuzione veloce senza bisturi che utilizza il laser, arriva anche un nuovo trattamento soft per restituire tonicità ai tessuti.

Si chiama Plexer, ed è la nuova chirurgia estetica non ablativa (senza tagli) che non prevede l’utilizzo del bisturi, un’eccellenza italiana ideata dal medico chirurgo Giorgio Fippi. Il Plexer non necessita neppure di anestesia locale e restituisce elasticità ai tessuti in meno di trenta minuti e senza costi proibitivi. Il costo di una seduta è pari a 200 euro e anche se ovviamente il numero delle sedute tende anche a variare in base all’intervento da affrontare, l’intervento si attesta su una forbice che va da 200 a 800 euro per risultati pari alla tradizionale chirurgia estetica.

Ma come lavora esattamente il Plexer? Si tratta di un apparecchio che lavora sul plasma, il quarto stato della materia, andando a creare una sorta di sublimazione (passando dallo stato solido a quello gassoso) e trasmettendo il calore solo sull’area si tessuto necessario senza intaccare le zone circostanti.

ACIDO IALURONICO RINGIOVANISCE LA PELLE

In pratica questo significa che si può intervenire solo ed esclusivamente sulla parte interessata all’intervento. A chi è adatto il plexer? È un procedimento adatto a chi presenta tessuti poco tonici, un problema che si presenta più frequentemente nel periodo post gravidanza o dopo essersi sottoposti a diete drastiche: i risultati sono assicurati, ma ovviamente se la situazione non è così grave da richiedere l’intervento della chirurgia tradizionale.

SMARTLIPO LA NUOVA LIPOSUZIONE SOFT

Il Plexer è indicato anche per la blefaroplastica (interventi sull’occhio), per restituire tonicità al viso, al collo, alla pancia, per eliminare le righe frontali o le pieghe delle guance, ma anche per intervenire sul altri tipi di inestetismi, come macchie cutanee, verruche, fibromi, cicatrici o angiomi. Gli effetti sembrano essere assicurati ed efficaci.

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>