Eliminare le rughe con la radiofrequenza frazionata

di Fabiana Commenta

La radiofrequenza frazionata per eliminare le rughe superficiali su viso e collo

Eliminare le rughe ricorrendo al botox o al bisturi? Addio vecchi rimedi visto il lifting adesso si affida a nuovi metodi e si fa in ambulatorio e la radiofrequenza si attesta come una delle tecniche più innovative della chirurgia estetica.

Ideale per contrastare una perdita di tono della pelle e le prime rughe sul viso, la radiofrequenza è particolarmente indicata per le persone di età compresa fra 35 e 60 anni interessate da un rilassamento cutaneo lieve o moderato. 

Gli esperti spiegano che la radiofrequenza è particolarmente adatta per intervenire sulle pieghe naso-labiali, frontali, perioculari e per eliminare le classice zampe di gallina, ma anche il sottomento rilassato e togliere le pieghe del collo.
La radiofrequenza riscontro un notevole successo anche perché presenta meno effetti collaterali rispetto all’elettrobisturi. L’intervento infatti non è invasivo e può essere effettuato in ambulatorio, senza la necessità del ricovero: inoltre si tratta di un intervento che può essere effettuato indifferentemente su tutti i fototipi di pelle e anche nei periodi estivi perché il sole, contrariamente ai laser, non rappresenta una controindicazione.
Come agisce esattamente la radioterapia a scopo estetico?

 

A spiegarne l’azione è Francesco Madonna Terracina, chirurgo plastico e docente di laser terapia alla scuola di medicina estetica della Fondazione Fatebenefratelli a Roma: la radioterapia frazionata non va né ad incidere, né a scottare la pelle.

RINGIOVANIRE CON IL PLEXER

Praticamente vengono applicate sulla pelle minuscoli aghi di calori che causano uno shock termico delimitato in precise aree: non si creano ustioni, ma si va a stimolare la pelle a rinnovarsi in modo endogeno a produrre autonomamente nuovo collagene in un rinnovamento epidermico graduale. Il risultato di questo trattamento della cute è un ringiovanimento globale e immediato. 

Inoltre il calore e il rossore, effetti collaterali del trattamento che ha la durata di circa 30 minuti, si presentano solo per qualche ora e senza presentare abrasioni o croste. Nessun tipo di lunghe medicazioni o di lunghi tempo di recupero.

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>