Strategia terapeutica per prevenire nuovi attacchi di cuore

di Luca Bruno Commenta

Studio per approfondire la funzione biologica della proteina NGF ed il suo potenziale terapeutico per riparare i tessuti cardiaci danneggiati.

cuore

Una proteina denominata fattore di crescita del sistema nervoso, o NGF, contribuisce a far funzionare il muscolo cardiaco danneggiato da un attacco cardiaco nei topi, e ciò potrebbe essere di aiuto nell’elaborare una strategia terapeutica efficace per prevenire ulteriori attacchi cardiaci nell’uomo.
Se precedenti ricerche avevano esplorato la capacità della proteina di influenzare i tessuti nervosi del cuore, questo ultimo studio, pubblicato di recente su Circulation Research, ha invece puntato l’attenzione sulla possibilità che questa proteina possa contribuire ad una miglior guarigione delle cellule cardiache danneggiate.

L’autrice dello studio, Costanza Emanueli, ricercatrice presso l’Università di Bristol e la British Heart Foundation spiega che le proteine denominate fattore di crescita influiscono non solo sui tessuti a cui sono associate, e nel caso dell’NGF si è infatti evidenziato come questa sia in grado di incentivare la guarigione delle cellule cardiache dopo un attacco di cuore.

Nello studio, i ricercatori descrivono gli effetti del fattore di crescita nervosa dopo un intervento chirurgico. Hanno così trovato che il fattore di crescita ed un recettore cui esso si lega sono presenti sia nei tessuti di un cuore normale che in quelli del cuore danneggiato. In quest’ultimo caso la presenza del fattore di crescita ha livelli più elevati.

I ricercatori sono convinti che tale osservazione permetta che opportune terapie che vadano ad interessare la proteina potrebbero essere efficaci sia nel migliorare il grado di sopravvivenza dopo un attacco cardiaco ed anche dilazionare l’insufficienza cardiaca che può insorgere in seguito.

Secondo la Dott.ssa Emanueli sarebbero importanti ulteriori studi per approfondire la funzione biologica della proteina ed il suo potenziale terapeutico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>