Rimedi naturali per allergia da acari

di Fabiana 1

Con il ritorno dell’autunno si riaffacciano le allergie da acari: i rimedi naturali e omeopatici per prevenire le crisi

Con il ritorno dell’autunno inizia la stagione delle case riscaldate, ma non sono pochi i disturbi che chi soffre di allergia. L’accensione dei termosifoni può trasformare la casa in un ricettacolo di acari della polvere, i minuscoli ragnetti invisibili a occhio nudo che scatenano crisi allergiche con tanto di starnuti, naso che cola e tutta una serie di sintomi molto simili al raffreddore.

Ma come prevenire e come curare le allergie da polvere? Senza ricorrere ai farmaci tradizionali, è possibile affidarsi ai rimedi naturali della medicina integrata, associando rimedi omeopatici e fitoterapici. Quando si manifestano i primi sintomi è consigliabile ricorrere ai prodotti omeopatici con 3 granuli ogni ora per circa 3-4 somministrazioni al giorno. Sono indicati Antimonium Tartaricum per tosse e gola che brucia, Blatta orientalis con affaticamento respiratorio, Allium Cepa con naso chiuso, starnuti e lacrime.

Esistono poi dei rimedi fitoterapici indicati per poter rinforzare le difese e creare una sorta di terapia di fondo che nel corso del tempo va a diradare gli episodi allergici. Il macerato glicemico di Ribes nigrum (50 gocce due volte al giorno) va assunto lontano dai pasti. Le gemme del Ribes nigrum agiscono in modo molto simile al cortisone e sono utili per contrastare l’asma, l’orticaria o le congiuntiviti. Vanno prese a cicli di tre mesi, in autunno e in primavera e non danno i classici effetti collaterali del cortisone, fra cui aumento di peso, gonfiore o osteoporosi.

In alternativa al Ribes nigrum (che potrebbe causare gonfiore addominale) è possibile assumere 6 capsule di olio di perilla da 500 gr. Al giorno, una pianta orientale con alta concentrazione di omega tre. E in caso di broncospasmo è anche possibile utilizzare un broncodilatatore spray (con Cuprum metallicum e Viburnum Lantana) da utilizzare al momento del bisogno con sue spruzzi di sotto la lingua per diverse volte al giorno per un’immediata azione antispasmodica.

 foto Thinkstock

Commenti (1)

  1. Per chi è allergico agli acari della polvere è molto importante seguire le indicazioni date nell’articolo. Per esperienza personale consiglio di verificare il tipo di aspirapolvere che si utilizza abitualmente in casa. Quello giusto da avere è con il filtro hepa che è l’unico che blocca gli acari. Quelli invece ad acqua, vapore o con sacchetto non fanno per nulla bene perchè disperdono gli acari nell’aria. Per esperienza in famiglia, la cosa più importante e la prima da fare è rivestire con buone coperture antiacaro materasso e cuscino. A trama fitta vanno bene, e le migliori sono le pristine garantite per 25 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>